Cerca

satira

La vignetta choc di Charlie Hebdo: ecco come sarebbe diventato il piccolo Aylan

La vignetta choc di Charlie Hebdo: ecco come sarebbe diventato il piccolo Aylan

«Cosa sarebbe diventato il piccolo Aylan se fosse cresciuto? Un molestatore». Una vignetta pubblicata da Charlie Hebdo scatena il putiferio sui social network. Il giornale satirico francese si sofferma sulle aggressioni sessuali degli immigrati che hanno caratterizzato la notte di Capodanno a Colonia, e fa riferimento al piccolo Aylan Kurdi, il bimbo siriano annegato all' inizio di settembre nel disperato viaggio verso l' isola greca di Kos.

Secondo voi hanno esagerato a ironizzare sulla morte di Aylan? Vota

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    15 Gennaio 2016 - 06:06

    Di cattivo gusto,cosa si fa per una tiratura in più !vergognoso.

    Report

    Rispondi

  • ghinoditacco2

    14 Gennaio 2016 - 15:03

    In qualche caso ho pensato che alcuni cosiddetti cultori del pensiero libero contrabbandino il concetto di satira con quello di depravazione. Ognuno di noi ha, o ha avuto,bambini in così tenera età. Quando li guardiamo, a tavola, a letto quando dormono, quando rientriamo dal lavoro, possiamo mai pensare che qualcuno potrebbe irridere alla loro fine tragica???

    Report

    Rispondi

  • scorpione2

    14 Gennaio 2016 - 14:02

    poi non scandalizzamoci o fare gli ipocriti se questo fantomatico charlie venisse preso di mira. un tre anni al fresco non starebbe male,questo e' istigare alla violenza allo stato puro.

    Report

    Rispondi

  • cartonito

    14 Gennaio 2016 - 14:02

    la frase (bisogna ammazzarli da piccoli )l'ho sentita da un comunista che lo diceva ad un figlio di un ex fascista ,quando viene detta da loro è normale ,se lo dicono altri è uno scandalo ,a quelli che si scandalizzano domando molti di quelli che sono approdati in Italia che cosa fanno ,rubano violentano e il bambino essendo della stessa razza chi può dirlo che avrebbe fatto la stessa cosa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog