Cerca

Missili

Damascelli massacra Mancini: "È nervoso? Certo: vi dico cosa succede a casa sua". Ahia: c'entra una donna

Roberto Mancini e Tony Damascelli

Tony Damascelli, penna sportiva de Il Giornale, spara a pallettoni contro Roberto Mancini. Già prima del disastroso derby, il giornalista lo aveva criticato per la formazione. Dopo il 3-0, è un diluvio. Damascelli colpisce nel corso di Tutti Convocati, la trasmissione di Radio 24, dove lo accusa in primis di essere un "buon allenatore, certo non un grande allenatore". Dunque lo infilza affermando che "è nato con la camicia" e spiegando che, in buona sostanza, "non cade perché è protetto". Ma non è tutto. Dopo la polemica con Sarri e le sceneggiate al derby (in campo e fuori dal campo), Damascelli mostra di avere una teoria con cui spiegare il nervosismo del Mancio. Dovuto, a suo parere, a più fattori. Il primo "un'inchiesta, una vecchia inchiesta che in questi giorni gli dà molto fastidio". Il secondo, "si porta in campo grossi problemi che ha a casa" (un riferimento, si suppone, alla recente causa intentata dall'ex moglie). Frasi sibilline e un po' avvelenate, tanto che i conduttori Pardo e Genta, velatamente, prendono le distanze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    03 Febbraio 2016 - 14:02

    Questo presunto giornalista, con deontologia professionale, particolare, usa la sua professione come arma ricattatoria ed infamante. Solo che questo comportamento non fa altro che evidenziare che schifezza di persona sia. Se ha da dire qualche cosa, la dica, altrimenti stia zitto. Le calunnie infangano solitamente i calunniatori non i calunniati.

    Report

    Rispondi

  • straniero

    02 Febbraio 2016 - 20:08

    Ma chi cazzo è sto Damascelli? Da quale tomba è spuntato?

    Report

    Rispondi

  • renzobaldo

    02 Febbraio 2016 - 19:07

    damascello, solo comare pettegola. (e io sono milanista dal 1956).

    Report

    Rispondi

blog