Cerca

Sbam

La frecciata gay di Signorini a Vendola: "Auguri, ma la madre..."

Alfonso Signorini

Alfonso Signorini

Nell'articolo di fondo dell'ultimo numero di Chi, Alfonso Signorini si è schierato apertamente contro la maternità surrogata. Sull'onda delle polemiche per la scelta di Nichi Vendola di avere un bambino con la tecnica dell'utero in affitto, il direttore di Chi ha ribadito la sua posizione anche al Giornale: "Prima di ogni cosa, sono per il diritto dei bambini. E non si può negare loro il diritto di avere una madre naturale. È rapporto irrinunciabile - ha aggiunto - che non deve essere lacerato per l'egoismo di qualcuno. Sono contento per Nichi Vendola e il suo compagno. Ma la madre, dov'è?". Signorini ci tiene a mettere in chiaro la sua posizione: "Parlo da omosessuale di buonsenso. Mi fermo dove si ferma la natura. Oltre non bisognerebbe mai andare". Secondo il direttore, gli omosessuali italiani hanno una certa tendenza a imborghesirsi: "Perchè siamo un paese cattolico in cui non è normale vedere due persone dello stesso sesso che si baciano per strada, che si tengono per mano o che vivono assieme. E allora gli omosessuali preferiscono fare quello che fanno i borghesi, per rendersi normali". Secondo Signorini comunque agli omosessuali dovrebbe essere riconosciuto il diritto di adottare bambini: "Potremmo garantire a un sacco di bambini già nati condizioni di vita migliori. Invece per egoismo andiamo a crearne altri a ogni costo. Mi sembra si sia un po' perso l'uso della ragione. E poi dilaga una ridicola voglia di omologarsi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    04 Marzo 2016 - 14:02

    Signorini dice bene, a mio avviso: no all'utero in affitto perchè priva premeditatamente, con cattiveria ed egoismo un bimbo della madre, ma perchè non permettere loro di adottare? possono benissimo dare una famiglia un sorriso a tanti bambini orfani

    Report

    Rispondi

  • L'infeltrato

    04 Marzo 2016 - 13:01

    Vede Signorini il problema è proprio dove si ferma la natura...ad esempio per lei si ferma in un dato punto, per molti (alfano ad esempio) lei è già contronatura, secondo la natura la cernia per esempio nasce femmina e poi diventa maschio ed esistono diverse specie animali e vegetali (cioè naturali) che sono ermafrodite...insomma torni a occuparsi dei toy boy di belen, o dell'isola dei famosi...

    Report

    Rispondi

  • kufu

    04 Marzo 2016 - 11:11

    "Mi fermo dove si ferma la natura", forse la sua per tale affermazione. Forse gli sfugge che se un omosessuale si accoppia con una donna, prolifera. Cosa che per lui è impensabile parlando di un limite di natura. La sua appunto.

    Report

    Rispondi

  • remare2006

    04 Marzo 2016 - 11:11

    Bravo Signorini questo si che è un ragionamento da persona seria e intelligente. Ognuno di noi con il suo fa quello che gli pare e fin qui tutto regolare se poi uno come vendola si vuole attribuire il titolo di mammo, questo non va bene anche perchè, se ho capito bene, l'unica cosa che ci ha messo vendola sono i soldi, che a dire il vero sono degli italiani, e poi il C..o che presta al suo omo.

    Report

    Rispondi

blog