Cerca

Grillina rampante

Virginia Raggi, un altro segreto imbarazzante nel suo passato: "Sì, l'ho fatto e mi vergogno"

Virginia Raggi, un altro segreto imbarazzante nel suo passato:

"Sì, l'ho fatto e mi vergogno". C'è un segreto imbarazzante nel passato (recente) di Virginia Raggi, fresca candidata sindaco del Movimento 5 Stelle a Roma. A chi durante un'iniziativa grillina al Parco del Tufello le chiede se la sua famiglia sia di destra, lei risponde secca: "In realtà no. Io ho votato Pd, mi vergogno un po' viste le recenti disavventure. Se mi votasse la Santanchè? Non andiamo a caccia di voti se quello che diciamo piace alle persone ci voteranno, indipendentemente dal loro orientamento politico". E sul suo lavoro da avvocato, che ha generato qualche critica nel mondo grillino, la Raggi tiene a precisare: "Io lavoro con il prof Pieremilio Sammarco che è un civilista, non ha mai difeso Previti o Berlusconi". Ma il fratello sì, incalzano i cronisti: "Allora gli avvocati che difendono gli spacciatori, sono spacciatori anch'essi? O il medico che cura un mafioso è mafioso? Qui stiamo davvero esagerando".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rocc

    06 Marzo 2016 - 19:07

    veramente, checchè ne dicano i commentatori, Libero ha preso una infatuazione per i grillini e in particolare per questa Raggi che molti lettori ( vedansi sondaggi) vorrebbero addirittura vedere sindaca di Roma; la Raggi è carina, grillina, avvocata, e allora ... tutte le buche verranno finalmente riempite a Roma

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    06 Marzo 2016 - 16:04

    Altra ciarlatana alla pari delle donne del Pd, comunista eri e comunista sei rimasta , torna a fare le fotocopie nello studiolo che forse è meglio. Con te Roma diventerebbe peggio di Calcutta........

    Report

    Rispondi

  • mauradoc

    06 Marzo 2016 - 14:02

    Con quella bocca può dire ciò che vuole e anche con il resto

    Report

    Rispondi

  • bigfatmax

    05 Marzo 2016 - 23:11

    Anch'io, anni fa, per strada, ho camminato a meno di due metri da Berlusconi, posso rischiare qualche condanna morale, una damnazio memoriae, una iconoclastia o che altro si voglia?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti