Cerca

Tariffe

La vendetta feroce del'ex big del Pd: così sputtana Renzi in diretta tv. Gelo in studio

La vendetta feroce del'ex big del Pd: così sputtana Renzi in diretta tv. Gelo in studio

Si è voluto togliere un altro sassolino dalla scarpa il senatore Corradino Mineo, ex del Partito democratico oggi nel gruppo Misto di Palazzo Madama. Nel corso della puntata di oggi 5 marzo di Coffee Break su La7 è andato in onda una breve intervista al parlamentare Dem Antonio Misiani, ex tesoriere Pd, durante la quale gli è stato chiesto se è vero, come ha scritto il Fatto quotidiano, che i seggi dei parlamentari vengono pagati secondo un tariffario. Naturalmente Misiani ha negato tutto, ma al ritorno della linea in studio, Mineo lo ha smentito: "A me la tesoreria del Pd - ha ricordato l'ex giornalista Rai - a cose fatte mi ha mandato una lettera con la richiesta di versare 25mila euro da pagare perché ero stato messo in 'posizione utile' in lista". Mineo ha definito quella richiesta: "oscena, perché significa che il partito si sente padrone del seggio e allora il Parlamento non conta nulla". Gli ha fatto eco Maurizio Bianconi, ex tesoriere del Pdl oggi con Riformisti e Conservatori, che ha confermato l'esistenza di un tariffario usato dai partiti, con cifre che variano a seconda della posizione in lista: "Un'estorsione vera e propria" ha commentato.

Guarda il video della puntata di Coffe Break
(dal minuto 27')

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • micael44

    06 Marzo 2016 - 11:11

    Il bello è che gli italiani, specialmente quelli che votano PD, sono certi di vivere in un Paese democratico con una granitica ed intaccabile Costituzione.....la migliore del mondo, dicono sempre i sinistroidi!!!

    Report

    Rispondi

  • marcinkus.marpo

    06 Marzo 2016 - 10:10

    Via le scorte a questi infami, se fossero persone degne sarebbero i cittadini a difenderli, in certi paesi politici e capi di stato degni di questo nome, vanno in giro in bicicletta in mezzo alla gente e nessuno li tocca.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    06 Marzo 2016 - 09:09

    Cosa vecchia e risaputa. Che sia il partito, o chi lo dirige, il vero proprietario del seggio è uno dei motivi per cui la nostra repubblichetta, mai nata, è in agonia, Il carico lo ha messo il ciarlatano toscano che, con la presunta riforma modernizzatrice, ha transitato quella proprietà direttamente al segretario del partito, trasformando di fatto il parlamentare in un dipendente..

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    06 Marzo 2016 - 07:07

    Questi"onorevoli" che fanno le verginelle sono semplicemente grotteschi.Il parlamento non è altro che un "marché des vaches".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti