Cerca

Docu-reality

Rocco Siffredi e i figli omosessuali: "Cosa farei se avessi un gay in casa"

Rocco Siffredi e i figli omosessuali:

Si tengono mano nella mano durante tutta la conferenza stampa. Rocco Siffredi e la moglie Rózsa cercano continuamente il contatto come due adolescenti. Anzi, in alcuni momenti ricordano una coppia di persone più grandi, quelle che festeggiano le nozze d'oro e che si guardano ancora con una tenerezza infinita. Il principe dell'hard e la moglie, insieme ai figli di 18 e 16 anni, svelano i segreti della loro famiglia in un docu-reality che si annuncia esplosivo, Casa Siffredi, in onda su La5 dal 17 marzo prodotto da Verve Media Compani per Mediaset. C'è tanto porno ma anche tanta normalità nella serie, girata in gran parte a Budapest, dove Rocco vive e lavora. 

Qui, con la sua Academy, l'ex mattatore dell'Isola dei famosi cerca nuovi talenti dell'hard ma anche registi e sceneggiatori, lavora con il cugino Gabriele, il "vero artista della famiglia", ogni tanto arriva Melissa P, con cui Rocco sta scrivendo un libro, va a girare in moto con il figlio grande, fidanzato da quando ha 14 anni con la stessa ragazza, si mostra in famiglia, dove quella che davvero comanda è Rózsa. "Forse perderò qualche fan", dice Siffredi. "Per i miei figli è la prima volta davanti alle telecamere, mi ha colpito la loro naturalezza", prosegue l'attore di origini abruzzesi. "I miei figli hanno scoperto che lavoro facessi quando erano molto piccoli, ma non hanno mai visto un mio film. Una volta li ho sorpresi con una cassetta del mio Tarzan, ma per fortuna era la versione edulcorata", ricorda, "in Ungheria non vado in televisione e non sono famoso come in Italia, ma qualche battuta ai compagni di classe dei miei ragazzi è scappata". Lorenzo, 18 anni, somiglia alla madre, studia ingegneria e non ha intenzione di seguire la carriera del padre. Leonardo, 16 anni, fisico prestante, invece non lo esclude: "Vorrei vedere com'è il mondo del porno, non lo conosco: sono minorenne e i set mi sono proibiti. Ma sono curioso. E poi vorrei venire a vivere in Italia".

Rocco, simbolo del maschio alfa, cosa farebbe se avesse due figli omosessuali? "Sarebbero sempre i miei figli. Sarei più contento se avessero una donna e facessero una famiglia, ma sarei felice anche se venissero a casa con un uomo. Nella vita c'è chi lo dà e chi lo prende", spiega Siffredi, con il suo consueto humor, "l'importante è essere felice. E poi stiamo andando verso una sessualità unica, senza distinzione tra gay e etero", aggiunge. 

Ma cosa succede in Casa Siffredi? Di tutto. Tanti viaggi, un appuntamento per i progetti legati ad una linea di abbigliamento di Rózsa; un incontro  a Napoli con i The Jackal per Rocco, utile per ideare una web serie; una visita sul set di un nuovo film di Simona Izzo, a Roma, che provina il secondogenito Leonardo; un incontro con l’ex pilota di Formula1 Jarno Trulli, che in Abruzzo produce gli apprezzati vini di Rocco. Arrivano le amiche della moglie per il weekend. C’è da organizzare una cena di famiglia con i genitori e la fidanzata di Lorenzo. Bisogna seguire una prova di Leonardo, nazionale di atletica per l’Ungheria. Si avvicina la sfilata di Rózsa e si corre a Firenze, Milano e Forte dei Marmi. Intanto Rocco partecipa a meeting e manifestazioni. E poi, insieme, in volo per Parigi per incontrare il fratello di Rocco. Qualche giorno ad Ortona, con tutta la famiglia riunita per un matrimonio e per ritrovare parenti e vecchi amici. Intanto Lorenzo ruba un po’ di tempo all’università per organizzare il primo tour ufficiale della tenuta: il Rocco’s World

Il filo conduttore è la coscienza di Rocco. Che da un lato ha abbandonato il porno per amore della famiglia, dall'altro sente ancora forte il richiamo di un mondo che l'ha trasformato in una leggenda e che gli ha permesso di vivere come un re. "Il mio è un lavoro socialmente utile", dice, "il porno è più cliccato della cultura: vuol dire che la pornografia è lo specchio della società".

Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog