Cerca

Principe

La città di Noto si ribella a Emanuele Filiberto: "La guerra mondiale e il fascismo: tutta colpa sua"

La città di Noto si ribella a Emanuele Filiberto:

La città di Noto si ribella all'arrivo del principe Emanuele Filiberto di Savoia. Persino gli ex partigiani sono sul piede di guerra. Il principe è atteso come  testimonial della tradizionale "Infiorata" e dovrebbe arrivare in visita il 14 maggio nella Basilica di San Nicolò. 

Ma fioccano le polemiche. Soprattutto dell'Anpi e di Sinistra ecologia e libertà. Emanuele Filiberto, secondo loro, deve rispondere di alcune cose: "ad esempio delle teste mozzate presentate dalla sua famiglia ai sudditi come severo monito in data 1860", come riporta il Fatto Quotidiano, "oppure dei bombardamenti all'artiglieria durante l'assedio nelle quattro giornate di Milano, in data 1898". E ancora: deve rispondere della prima guerra mondiale in data 1915; del fascismo, della proclamazione delle leggi razziali, dei tribunali speciali, intorno fine anni Trenta inizio anni Quaranta". Insomma, un discreto elenco di crimini e fattacci vari.
 
In una lettera molto dettagliata,  associazionismo e i partiti esprimono il loro astio verso l'erede di casa Savoia e si fanno portavoce del "sentimento di vergogna che assale i cittadini di Noto". Mentre il sindaco della città se ne lava le mani, dicendo di non averlo invitato lui, si individuano i "colpevoli": Francesco Atanasio e Francesco Maiore, delegati delle associazione ordini dinastici di casa Savoia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gippipen

    28 Aprile 2016 - 07:07

    Va tutto bene. Ma sorge una domanda: perché in questo caso le colpe dei padri debbono ricadere sui figli mentre per le sinistre non è csì? (Boschi docet)

    Report

    Rispondi

  • silvano.lib

    27 Aprile 2016 - 21:09

    Prendetevela con le mafie nate dopo che i nobili se ne andarono a Napoli per gozzovigliare insieme ai Borbone...

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    27 Aprile 2016 - 20:08

    a me basterebbe che riportasse in italia le decine di tonnellate di oro che il nonno ha trafugato dal cavò della banca d'italia prima di sparire all'estero, poi lo darei in pasto a lussuria, non merita niente di meglio.

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    27 Aprile 2016 - 20:08

    Ci vorrebbero dei magistrati onesti che dovrebbero mettere in galera chi ancora fomenta queste cretinate!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

    • Ben Frank

      Ben Frank

      27 Aprile 2016 - 20:08

      Concordo pienamente. I nostalgici della guerra civile e delle esecuzioni sommarie delle bande komuniste ci sguazzano in queste imbecillità truculente.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog