Cerca

Artista

Un nuovo dolore per il "Baffo" dei Ricchi e Poveri: ha preso una decisione drastica per la sua vita

Un nuovo dolore per il "Baffo" dei Ricchi e Poveri: ha preso una decisione drastica per la sua vita

"Dopo tanti anni di splendido lavoro insieme ho deciso di dedicarmi di più alla mia famiglia, una semplice scelta di vita. Auguro ai miei meravigliosi compagni ancora tanti anni di successi". Una bomba nella musica italiana: Franco Gatti lascia i Ricchi e Poveri dopo quasi 50 anni di successi, vittorie e applausi. 

Stavano artisticamente insieme dal 1968. "Continuiamo a percorrere la strada nella musica senza Franco Gatti che, in totale armonia con il resto del gruppo, ha deciso di fermarsi". Angela Brambati e Angelo Sotgiu dei Ricchi e Poveri, storica band italiana amatissima nel nostro Paese e nel mondo,  annunciano così, in una nota, l'uscita di Franco Gatti. "Ringraziamo Franco per la professionalità e l'amicizia dimostrata in quasi cinquant'anni di vita artistica insieme. Noi restiamo sul palco perché questa è la nostra vita".

Una notizia di grossa portata per la musica italiana. Un po' come quando, dopo 38 anni di glorioso sodalizio, Stefano D'Orazio aveva lasciato i Pooh. I Ricchi e Poveri, nella loro carriera, hanno venduto più di 22 milioni di copie e sono il secondo gruppo italiano per vendite, alle spalle dei Pooh. Dodici le partecipazioni a Sanremo.

I loro successi hanno preso il volo in Italia e all'estero, come per Albano, Toto Cutugno e Pupo. Tutti, o quasi, conoscono le loro hit: da Mamma Maria a Sarà perché ti amo o Se mi innamoro. Due anni fa, l'episodio più brutto e doloroso nella vita di Gatti: la morte del figlio di soli 23 anni.

Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    05 Maggio 2016 - 12:12

    Son rimasti due gatti(senza Gatti).

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    05 Maggio 2016 - 11:11

    Son rimasti due gatti(senza Gatti).

    Report

    Rispondi

blog