Cerca

Paris

Biasin sul battello di Sky, il racconto senza filtri: come si sono presentate la Leotta (e la D'Amico)

Biasin sul battello di Sky, il racconto senza filtri: come si sono presentate la Leotta (e la D'Amico)

Dal battello rimbalzello ancorato sulla Senna (per un mese casa dell' Euro-calcio) va ora in onda: «Sky presenta, la nuova stagione Sport 2016-2017». Dunque, facciamo finta di essere tutti qui, sul battellone a due passi dalla Tour Eiffel, Parigi. Chi troviamo? C' è tutta la squadra Sky che per un mese ci ha raccontato gioie e amarezze azzurre, calcio fuori e dentro al campo, pettegolezzi e fatterelli. Ci sono i Caressa, i Bergomi, i Condò, i Cattaneo, tutti i talent (dove per talent si intendono gli ex calciatori dotati di favella tipo Del Piero e Costacurta), soprattutto ci sono le D' Amico, le Leotta e le Billò.

«Oh che bel battello», canterebbe qualche buontempone, assuefatto dalle curve pericolose della Diletta Nazionale, vera star dell' ultima stagione video a giudicare dalla mole di consensi popolari, striscioni esposti allo stadio, post sui social e banale «bava alla bocca» dedicata dai fruitori di calcio alla suddetta «dea della serie B» negli ultimi 365 giorni. A Parigi si presenta di bianco vestita e lo vedi che «lei sa che noi sappiamo che lei sa» di essere al centro dell' attenzione. Ma la giovine è assai sveglia e saggiamente lascia la scena alla numero uno delle numero uno, ovvero Ilaria, già «signora Buffon» che è mamma attenta, donna di classe, bellezza intramontabile e, soprattutto, gran conoscitrice di pallone.

Ma non siam qui per fare il giochino del chi preferite tra la bionda tempestata di curve o la mora statuaria, siam qui per fare i seri, e cioè riportare fatti passati, presentarne altri nuovissimi, raccontare quel che ha da offrire il sciur Murdoch per la prossima stagione della pay TV. «Meglio la Leotta», direte voi. Vero, ma non distraetevi.

La questione è semplice: Sky parte da quel che è stato (600milioni di ascolto cumulato in tutta la stagione) per alzare il tiro, qui sul battellone. I prossimi mesi saranno quelli del «calcio totale», con tutti i migliori campionati d' Europa, oltre 2300 partite, più di 4mila ore di pallone live. Son numeri difficili da quantificare ma noialtri abbiamo il dono della sintesi più o meno elegante e la definiamo «magnata di calcio». Sky riporta a casa la Premier League di Conte, Mou, Ranieri, Mazzarri, ma anche di Ibra e Payet e la affida a quel fenomeno di Paolo di Canio (Di Canio Premier Show tutte le domeniche alle 19) che, tanto per gradire, in collegamento da «non si sa dove» dice: «La Premier è robbbamia!». Sul battello scatta l' applauso, avesse detto «Diletta è robbbamia!» sarebbe venuta giù la Tour.

Ma torniamo all' offerta. Sky oltre alla Leotta (aridaje...) presenta anche la serie A per la prima volta in super HD, tutti i match di serie B in esclusiva, l' Europa League con il ritorno dell' Inter in coppa, le complicatissime qualificazioni dell' Italia ai Mondiali 2018 in Russia. Su Fox Sports, invece, la Liga, la Bundesliga, l' Eredivise, l' Fa Cup, la League Cup e - per chi non fosse ancora sazio - l' ennesima novità, ovvero la Coppa d' Africa con l' esclusiva di Gabon 2017 e Camerun 2019. Altro? Ovvio. I motori, ma anche il basket con Sky che dopo aver firmato un quinquennale con la Fiba diventa la «casa degli azzurri» (e della Leotta, ricordarlo non fa mai male).

Dice il giornalista: «Quanto costa tutto il cucuzzaro?». Ci risponde il mega direttore galattico (si dovrebbe dire «Executive Vice President Sport Channels» ma ci pare troppo impersonale) Jacques Raynaud: «21.90 euro al mese per i primi 24 mesi per il pacchetto Sky Calcio e Sky TV». Dice il giornalista: «Gli studi pre e post eventi funzionano?». Raynaud: «Sì, con il 20-30% del pubblico che dopo le varie partite resta incollato al teleschermo per analisi e approfondimenti». Dice il giornalista: «Ma le Olimpiadi?». Raynaud: «Sono bellissime, ma complicate. Con il fuso orario brasiliano abbiamo preferito passare ad altro». Dice il giornalista: «Seguirete la fase finale di Russia 2018?». Raynaud: «Dobbiamo capire se ci sarà spazio, è un ragionamento che faremo. Al momento vi facciamo vedere le qualificazioni». E la Leotta, ma forse ve l' avevamo già detto.

Fabrizio Biasin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • primus

    09 Luglio 2016 - 13:01

    Da abbonato a SKY mi viene proprio da ridere, ma quanto riportato nell'articolo è una notizia o un annuncio pubblicitario camuffato da notizia ? Caressa ? quando lo sento mi bagno sotto...ma dal ridere. Per il resto fumo , visto la fine che ha fatto la Champions dovrebbero tornare con i piedi per terra visto la figuraccia e il danno creato a gli abbonati interessati a questo evento

    Report

    Rispondi

blog