Cerca

F1

Vettel sbrocca ai microfoni: "Un casino...". La furia (con minaccia) di Seb contro un collega: con chi ce l'ha

Vettel sbrocca ai microfoni: "Un casino...". La furia di Seb contro un collega: come lo minaccia

"È stato un casino...". Sebastian Vettel inizia così, in italiano, il commento al quinto posto dal quale partirà da Budapest. Sfortunato il pilota tedesco, che stava realizzando un ottimo tempo quando sono state esposte le bandiere gialle per il testacoda di Fernando Alonso. "Sì ovviamente è stato un casino già all’inizio per superare il taglio - sottolinea il ferrarista - Sono stato bloccato in macchina all’ultimo giro e non l’ho completato, pensavo che quel tempo fosse buono per i primi tre posti, ero mezzo secondo davanti. Ora devo parlare con Button che non si è tolto, devo parlargli". Vettel pensa alla gara: "Speriamo di partire bene e poi vedremo, il passo c’è, non siamo riusciti a fare il giro ma il passo c’era. Domani - continua - dovrebbe fare caldo e dovrebbe essere un vantaggio per noi. Di solito non si possono fare i miracoli, tutti pensiamo a una strategia più veloce ma ci si può sempre inventare qualcosa. Se arriverà l’occasione di fare la cosa più intelligente lo faremo, mi fido di loro, abbiamo migliorato la macchina anche se il posto in griglia non lo conferma"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog