Cerca

Passione

Vespa, l'attacco infame: colpito nel privato. Gliene hanno tagliati 70: "Piccoli mafiosi, non..."

Vespa, l'attacco infame: colpito nel privato. Gliene hanno tagliati 70: "Piccoli mafiosi, non..."

Brutta disavventura per Bruno Vespa, colpito su una delle sue più grandi passioni: la produzione di vino. Settanta ceppi delle sue vigne di primitivo a Lizzano, in provincia di Taranto, sono stati tagliati da alcuni sconosciuti. È stato lo stesso giornalista Rai a sporgere denuncia ai carabinieri, convinto della natura mafiosa del gesto: "La Puglia ha dato il benvenuto alla mia prima vendemmia nella vigna di Lizzano, acquistata lo scorso anno. Abbiamo tranquillamente vendemmiato il Fiano - ha detto - e poi sono stati tagliati 70 ceppi delle vigne di Primitivo. Si tratta evidentemente di opera di piccoli mafiosi locali. Ma stiano pur sicuri che non mi lascio intimidire".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • demaso

    27 Agosto 2016 - 23:11

    Vespa é il peggio di tutti

    Report

    Rispondi

blog