Cerca

Sbam

Boncompagni, l'attacco di Barbara Carfagna: "La Ferrari piazzata in Rai da lui a 16 anni..."

8
"Ha piazzato la Ferrari (minorenne) in Rai, stavano insieme...", il siluro a Boncompagni dalla giornalista del Tg1

Arrivano puntuali le punture polemiche il giorno dopo la morte di Gianni Boncompagni, scomparso ieri a 84 anni. A pungere è la giornalista del Tg1, Barbara Carfagna, che su Facebook ha scritto: "Quanto cambia chi è la persona che lo compie nel racconto di un comportamento?". L'argomento spinoso riguarda le relazioni avute da Boncompagni con ragazze molto più giovani di lui, una su tutte l'attrice Isabella Ferrari, appena 17enne quando Boncompagni aveva 50 anni: "Io me lo ricordo a qualche festa da D'Agostino in cui si parlava di Berlusconi - ha proseguito la Carfagna - Anche lui aveva avuto amanti minorenni e le aveva piazzate con successo, anche nella Tv di Stato".

L'accusa della giornalista Rai è diretta proprio all'attrice, della quale pubblica uno scatto in compagnia di Marco Travaglio: "Una di queste amate e piazzate in Rai a 16 anni, era lei. Isabella Ferrari. Qui insieme a uno dei più grandi accusatori di Berlusconi per le vicende Ruby e Noemi. Però Boncompagni - rintuzza la Carfagna - lo abbiamo sempre visto tutti solo come un creativo Pigmalione. Lei e la Gerini come due miracolate per averlo avuto accanto, brave belle e intelligenti; una oggi pure sofisticata intelletuale, in teatro con Travaglio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • BIRDIE

    24 Aprile 2017 - 17:05

    Detto da vivo: gran maiale che approfittava della stupidità di ragazzine sceme per trombarsele , bel fenomeno da imitare... e adesso è diventato un genio , ma de che ????

    Report

    Rispondi

  • fiorgio

    23 Aprile 2017 - 17:05

    Boncompagni ora lo santificano anche se è stato un pedofilo comunista di m...era sempre tra ragazzine , Ambra ne è la prova oltre a questa della ferrari.

    Report

    Rispondi

  • lupoclauss

    20 Aprile 2017 - 18:06

    Boncompagni me lo ricordo paragonato a Tinto Brass. Se ci stavi facevi carriera se no a casa ... Solo che il regista "giocava col di dietro delle attrici " coi suoi soldi ... quest'altro campione coi soldi della Rai (cioè nostri ).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media