Cerca

Risorse

Rimini, parco Cervi: gli spacciatori offrono droga in cambio di sesso orale

9 Giugno 2017

14
Rimini, parco Cervi: gli spacciatori offrono droga in cambio di sesso orale

Qui Rimini, parco Cervi. Una piccola oasi verde invasa da immigrati e spacciatori. Un parchetto dove le ragazzine, come dimostra questa fotografia, sono pronte letteralmente a tutto pur di avere una dose senza pagare. E quando si dice pronte a tutto significa pronte a offrirsi alle "risorse" che spacciano: sesso, in pieno giorno, in cambio di droga. Una vicenda orribile sulla quale alza il velo Il Resto del Carlino, che dà conto della rabbia e della paura dei residenti della zona: "Ci spaventa anche solo portare a spasso il cane", afferma uno di loro. E ora, i residenti, stanno organizzando una raccolta firme per chiedere che qualcuno intervenga.

"Dopo i blitz delle forze di polizia l’anno scorso – racconta disperato un abitante del luogo – il parco era tornato pulito. Ma da qualche mese è diventato ancora peggio. Gli spacciatori hanno ormai occupato tutto lo spazio che va dall'Arco d’Augusto fino all'altezza della chiesa di Santa Rita. Dalle finestre li vediamo bene mentre vanno a prendere la ‘roba’ in mezzo ai cespugli o sotto le pietre. Vediamo i ragazzini italiani arrivare a frotte dal centro e fare gli ‘acquisti’". Ma questo è il meno. L'ultimo orrore, l'ultima frontiera, è il sesso.

"Sesso alla luce del giorno - spiega una donna -. L’altro pomeriggio sono scesa per portare a spasso il cane e c’era una giovane, secondo me non era nemmeno maggiorenne, era per metà sotto una coperta e faceva ‘qualcosa’ con uno dei ragazzi nordafricani del parco. ‘Per quello ti ho detto che voglio venti euro’, le ho sentito dire. Ho capito bene a cosa si riferiva". Ma diversi testimoni affermano che sono tante le ragazze che scambiano sesso con droga: "Hanno l’età delle mie figlie, mi sembra incredibile che possa accadere. Non hanno nessuna remora – continua – lo fanno in mezzo alla gente".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fabius Maximus

    10 Giugno 2017 - 21:09

    Cominciamo col mettere in chiaro che non si deve drogarsi e poi appendiamo per le palle chi permette che queste risorse vengano in Italia a spàcciare.

    Report

    Rispondi

  • vaccax99

    10 Giugno 2017 - 15:03

    Se non sbaglio Rimini e ROSSA... Ben vi sta PIDIOTI, ora tenetevi gli amministratori che avete scielto e le RISORSE che vi sistemano le figlie ! Non oso pensare cosa succedertà, se i tg daranno notizie vere, sulle spiagge della romagna quest'estate !!! Il grande FUNARI ebbe a dire: non mi meraviglio del poitico cialtrone e corrotto, ma di lo vota !!!! Salute e... figli maschi !

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    10 Giugno 2017 - 13:01

    Insomma, altro che Paradiso di Allah! Per questi negri prevalentemente islamici il Paradiso di Allah è qui da noi in Italia. Mangiano e bevono gratis, non lavorano, non osservano alcuna regola o legge, rapinano, rubano, spacciano e stuprano impunemente. E trovano anche delle puttanelle bianche che gliela danno gratis o in cambio di una tirata di coca.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media