Cerca

L'evento al Modena Park

Vasco, una roba mai vista prima. Pubblica una foto da godere. Toh, la sorpresa in scaletta

0
Vasco, una roba mai vista prima. Pubblica una foto da godere. Toh, la sorpresa in scaletta

Il parco può ospitare anche 400mila persone, "avevamo comunque detto di sì per 200mila, ne abbiamo aggiunte altre 25mila perchè ce lo chiedeva la gente. Ma se avessimo voluto, sarebbero state 380mila senza problemi...". Si aspetta solo lui, il Komandante. Quaranta anni di carriera, da quel 15 giugno 1977 con "Jenny e Silvia", il suo primo 45 giri, quaranta anni da condensare in 40 canzoni tra le 176 di Vasco. Ma quelle 40 di oggi - con prime ipotesi di scaletta nell’autunno scorso, addirittura - rappresentano tutte le altre perché, a detta di Vasco, "ognuna riporta quelle che non ci sono. Saranno rappresentate tutte".

Si partirà con un’introduzione particolare: Also Sprach Zarathustra di Strauss e poi ecco "Colpa d’Alfredo", il primo rock di Vasco, con quel "è andata a casa con il negro la troia..", per dire che la colpa è sempre di qualcun altro e mai di se stessi. La prima parte dello show sarà dedicata agli anni ’80. Poi via via gli anni ’90, gli anni 2000. Ospiti in scena Gaetano Curreri, al pianoforte, Maurizio Solieri e Andrea Braido, le due chitarre in rappresentanza di due momenti storici e chiamati quindi a un simbolico duello di chitarre a distanza di anni.

Tre ore e mezza, quattro ore di rock per 225mila fan, mentre in numerosi cinema italiani il concerto sarà trasmesso in diretta. Maxischermi in spiaggia invece a Rimini. Per chiudere con "Albachiara", appena preceduta da brani storici come Sally, Un senso, Siamo solo noi, Vita spericolata. Cominciò tutto a Modena, lo diceva anche "Colpa d’Alfredo" con "..abito fuori Modena..Modena Park" e si torna appunto al Modena Park. Un cerchio che si chiude? Forse un viaggio ancora in corso, non si sa. Di certo sono 40 anni racchiusi in un solo giorno, dall’alba al tramonto, con 225mila persone che simboleggiano più generazioni di italiani e che si ritrovano in quelle 40 videoscenografie, una per ogni canzone, che lo show propone e che raccontano anche per immagini questi 40 del Kom.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media