Cerca

Raggi X

McDonald's, le patatine fritte vietate ai vegani (ma non in Italia)

0
Patatine fritte di McDonald's, nei fast food usano 19 ingredienti per cucinarle. In Italia le più sane

Le patatine fritte di McDonald's non possono essere consumate dai vegani. Le fritture del colosso americano, infatti, vengono cotte nel latte idrolizzato. Ma non solo, vengono anche aromatizzate con la carne di manzo e sette tipi di olio. La nota catena di fast food utilizza 19 ingredienti per produrre le patatine fritte in quasi tutto il mondo. Fa però eccezione l'Italia, dove di ingredienti ne vengono impiegati solo nove: patatine "vegan-free", dunque, nel Belpaese. La nostra nazione, inoltre, è uno dei pochi paesi in cui non si usa latte nella frittura.

"La ricetta prevede destrosio, ovvero zucchero, e difosfato disodico, uno stabilizzante che ha semplicemente il compito di evitare che le patate si scuriscano", ha dichiarato la casa produttrice in un comunicato stampa. "Durante la lavorazione - si legge - le patate vengono pre-fritte in un olio vegetale non idrogenato formato da olio di girasole e olio di colza al quale viene aggiunto un antischiumante (E900), e poi surgelate. Le patate arrivano così nei nostri ristoranti già tagliate e surgelate in comodi sacchetti, pronte per essere fritte in olio vegetale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media