Cerca

Sfide

Milo Infante, il ritorno in Rai e le parole pesantissime: "Solo così posso guardarmi allo specchio con dignità"

9 Luglio 2018

0
Milo Infante, botto d'orgoglio: "Non sono caduto in disgrazia, la causa alla Rai..."

Milo Infante torna in televisione dopo anni dietro le quinte e si sfoga. In un'intervista a TvBlog parla del suo nuovo programma, in onda da settembre, e si toglie qualche sassolino. Dice di non essere caduto in disgrazia. "Affatto. C'è una nuova generazione di titolisti 'alla Notte', e lo dico con affetto perché c'ho lavorato. C'è stato un momento in cui il giornale La Notte, nella versione che poi ha chiuso, titolava 'Morto con la testa schiacciata sull'asfalto in un mare di sangue' a caratteri cubitali, poi in piccolino 'Gattino a Sesto San Giovanni'. Però la gente si precipitava a comprare il giornale. C'è anche chi ha scritto che è un ritorno di cui se ne poteva fare a meno: legittimo".

Per approfondire leggi anche: Milo Infante: giornalista in quota Lega?

Anni fa, Infante ha fatto causa alla Rai per essere reintegrato. Pentito? Lo rifarebbe? "Forse oggi a mio figlio consiglierei di girarsi dall'altra parte e far finta di niente. Così anche io avrei continuato a condurre trasmissioni di medio successo, a guadagnare molto di più di adesso, senza perdere anni di vita e occasioni. Però io lo rifarei tutte le volte", asserisce il giornalista, "perché solo così posso guardarmi allo specchio con serenità. Un giornalista deve avere la schiena dritta e deve dare il buon esempio, anche rischiando sulla propria pelle".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media