Cerca

sindacato

Visentini (Ces): contro il terrorismo manifestazione a Parigi e capitali Ue prima di Natale

Bruxelles, 24 nov. (Labitalia) - "Come sindacati europei stiamo organizzando una manifestazione contro il terrorismo che si terrà a Parigi e in contemporanea in tutte le altre capitali europee prima di Natale". Lo dice a Labitalia Luca Visentini, segretario generale della Ces, la Confederazione europea dei sindacati. Una manifestazione che non potrà essere "di piazza" per via delle misure di sicurezza, spiega Visentini, ma che vuole mandare "messaggi politici precisi". "Il primo -aggiunge- è che bisogna assolutamente evitare di collegare la questione del terrorismo con quella dei rifugiati. Che i due aspetti siano collegati è un'ipotesi completamente destituita di ogni fondamento, tant'è che gli attentatori di Parigi erano francesi e belgi".

Il secondo aspetto è l'integrazione. "Perchè questi francesi di seconda o terza generazione -chiede Visentini- sono sensibili al richiamo dell'Isis? Perchè vivono in periferie che sono dei ghetti, senza occupazione e senza prospettive di vita. Per questo, occorre integrare questi cittadini e toglierli dal canto delle sirene esercitato dall'Isis".

Inoltre, dice Visentini, "è chiaro che i bombardamenti da soli non estirpano l'Isis e il suo stato di terrore". "Se non si riesce a mettere in piedi una politica europea che avvii una cooperazione con gli Stati coinvolti dal cancro dell'Isis, bombardare non servirà a nulla", afferma il leader dei sindacati europei. "Non bisogna trattare con l'Isis ma aiutare i Paesi devastati da guerre e dal Califfato a ricostruire dei governi legittimi. Ci vorrebbe insomma un approccio di politica estera e di intelligence lungimirante", conclude Visentini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog