Cerca

sindacato

Giubileo: accordo al Mit, niente scioperi per grandi eventi

Giubileo: accordo al Mit, niente scioperi per grandi eventi

Roma, 25 nov. (Labitalia) - Niente scioperi in occasione degli eventi clou del Giubileo. A prevederlo, secondo quanto riferiscono fonti sindacali, è il protocollo di intesa firmato al ministero Infrastrutture e Trasporti tra i sindacati dei Trasporti e le associazioni datoriali. Il protocollo prevede l'istituzione di una cabina di regia presso il dicastero per gestire e prevenire le vertenze conflittuali attualmente aperte e quelle che potrebbero aprirsi nel corso dell'anno giubilare. Inoltre l'intesa prevede la franchigia per le astensioni dal lavoro per una trentina di date legate ai grandi eventi in programma per il Giubileo. A siglare il protocollo d'intesa il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, i presidenti delle associazioni datoriali Agens, Federico Lovadina, Anav, Nicola Biscotti, Asstra, Massimo Rancucci, Assaereo, Giuseppe Mazzeo, Assaeroporti, Fabrizio Palenzona, Assocontrol, Massimo Bellizzi, Assohandlers, Simone Marini e i segretari generali delle federazioni sindacali Filt-Cgil, Franco Nasso, Fit-Cisl, Giovanni Luciano, Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi.

Il protocollo riguarderà tutto il sistema nazionale dei servizi del trasporto pubblico, dai bus alle metro, alle ferrovie e agli aerei. I giorni di maggiore rilevanza del calendario giubilare e dei grandi eventi, in cui è assicurata la franchigia dagli scioperi e riportati nel Protocollo, sono: 8,12,13, 27 dicembre 2015; 1 e dal 19 al 21 gennaio 2016; 10, 22 febbraio; 4- 5, 20 marzo; dall'1 al 3, dal 23 al 25 aprile; 5, dal 27 al 29 maggio; Dall'1 al 3, dal 10 al 12 giugno; dal 2 al 4, dal 23 al 25 settembre; dal 7 al 9 ottobre; il 6, 13, 20 novembre.

Alle valutazioni della Cabina di regia ed alla responsabilità delle parti è rimessa la possibilità di estendere, mediante accordi aggiuntivi, la franchigia ai giorni precedenti e successivi agli eventi richiamati, nonché ad ulteriori eventi giubilari. Potrà inoltre chiamare a partecipare ai propri lavori ulteriori soggetti istituzionali, qualora la presenza degli stessi sia ritenuta utile ai fini della definizione delle questioni trattate.

"Abbiamo dimostrato, con la firma di questo protocollo, che esiste un sindacato responsabile nonostante lo si voglia dipingere diversamente". Ad affermarlo è il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi. "In questo accordo, con l'istituzione di una cabina di regia, non solo noi ma anche le parti datoriali e il Mit si sono impegnate a prevenire e risolvere le vertenze già in essere e quelle che potrebbero insorgere nel settore dei trasporti ove - sottolinea Tarlazzi - non mancano le problematiche ad iniziare dai contratti ancora non rinnovati, dalla privatizzazione delle ferrovie dello Stato e dal dumping nell'ambito aeroportuale che ci preoccupa".

"Diamo grande valore politico all'intesa siglata per l'interesse del Paese e in questo momento così complicato e per una qualificazione positiva delle relazioni industriali nei trasporti, di cui si ha estremo bisogno". A dichiararlo Giovanni Luciano, segretario generale della Fit-Cisl. "Una cabina di regia -prosegue Luciano - gestita dal Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, con la presenza delle parti sociali, dovrà consentire la risoluzione dei problemi di volta in volta, depotenziando all'origine i motivi di conflitto". "Alla nostra responsabilità - sottolinea il segretario generale - dovrà corrispondere altrettanta responsabilità dalle parti datoriali e dalle aziende".

Per il segretario generale della Filt Cgil, Franco Nasso "è un'intesa che punta sulla riqualificazione delle relazioni sindacali nel settore. E' un'assunzione di responsabilità che può portare alla ricerca di soluzioni delle tante vertenze aperte attraverso la disponibilità delle controparti e l'intervento fattivo del ministero a partire dai contratti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog