Cerca

sindacato

Confsal Unsa: sciopero riuscito, saltate migliaia udienze civili e penali

Confsal Unsa: sciopero riuscito, saltate migliaia udienze civili e penali

Roma, 4 dic. (Labitalia) - "Dai primi dati che stanno arrivando, posso dire che lo sciopero è riuscito: siamo soddisfatti di percentuali di adesioni che viaggiano tra il 45% e il 55%, in Italia e all'estero. C'è stata adesione del 100% all'ambasciata a Pechino e nei consolati in Cina, come anche a Brasilia in Brasile. E in Italia sono saltate migliaia di udienze civili e penali, esami di patenti nelle motorizzazioni civili e colloqui in carcere per i detenuti". Così Massimo Battaglia, segretario generale della Confsal Unsa, commenta, con Labitalia, i primi dati sullo sciopero dei lavoratori delle amministrazioni pubbliche proclamato dalla sigla sindacale per chiedere più risorse in legge di stabilità per il rinnovo del contratto del pubblico impiego.

"Adesso -spiega Battaglia- ci aspettiamo un segnale dal governo, che riveda le sue posizioni e metta in legge di stabilità le risorse necessarie a garantire un aumento di 150 euro per i pubblici dipendenti e non l'elemosina di 5 euro prevista oggi".

Anche perchè, aggiunge Battaglia, "non è possibile che per i pubblici dipendenti ci sia uno stanziamento di 300 milioni e per le 'mance' ai studenti 500 milioni". "Di sicuro, noi non ci fermeremo con oggi: abbiamo fatto la nostra parte ma continueremo la battaglia per chiedere di non umiliare il lavoro pubblico", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog