Cerca

sindacato

Ambrogioni (Cida): bene sindacati, serve nuovo modello relazioni industriali

Ambrogioni (Cida): bene sindacati, serve nuovo modello relazioni industriali

Roma, 14 gen. (Labitalia) - "Noto che c'è uno sforzo oggettivo da parte delle grandi confederazioni di avviare un rinnovamento dei modelli contrattuali. Questo percorso va aiutato e supportato con un dialogo serio". Così Giorgio Ambrogioni, presidente della Cida, l’organizzazione sindacale che rappresenta gli interessi generali dei dirigenti e delle alte professionalità di tutti i settori socio produttivi, pubblici e privati, commenta, con Labitalia, la proposta di riforma dei contratti di Cgil, Cisl e Uil.

Secondo Ambrogioni, "il recupero di produttività del nostro Paese passa attraverso un nuovo modello di relazioni industriali". "A mio parere, il contratto collettivo nazionale dovrà essere concentrato in poche cose essenziali, mentre la dinamica retributiva dovrà essere determinata a livello settoriale, territoriale e aziendale", spiega.

E, per il presidente di Cida, è arrivato anche il momento "di pensare a un meccanismo di partecipazione dei lavoratori agli utili dell'azienda: questo è un percorso che va avviato senza indugio".

E a chi obietta sui rischi di puntare sulla contrattazione di secondo livello in un paese che ha tante pmi che non la fanno Ambrogioni replica: "L'80% dei nostri manager lavora nelle pmi. In questi casi, si deve puntare sulle organizzazioni territoriali del sindacato, si deve investire sulla bilateralità, sul dialogo, sugli strumenti che ci sono".

Questo perchè, secondo Ambrogioni, "serve un sistema di relazioni industriali più dinamico, più 'smart'". "E deve cambiare l'approccio, in tutti i sensi, anche sul welfare, che deve essere più ampio. Fa bene Federmeccanica a dire che serve il 'rinnovamento' del contratto, e non il 'rinnovo', è quello che serve", sottolinea.

Infine, l'appello alle parti sociali. "Devono prendere atto che serve un nuovo sistema di relazioni industriali -conclude- ed evitare così che la politica faccia 'invasione di campo. Le soluzioni si possono trovare'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog