Cerca

lazio/roma

Assocatene, nessun obbligo se auto rimane in garage

Assocatene, nessun obbligo se auto rimane in garage

Roma, 18 gen. (Labitalia) - "Non bisogna obbligare gli automobilisti a comprare le catene per poi lasciarle nel bagagliaio. In caso di neve, infatti, non è detto che si decida di mettersi comunque al volante". Lo dice a Labitalia Marco Arrigoni Neri, presidente di Assocatene, Associazione italiana dei fabbricanti di catene per la circolazione dei veicoli, federata ad Anima-Confindustria. "Certamente -assicura- non siamo per il business delle catene da neve, anzi. Meglio acquistarle e soprattutto montarle con oculatezza che comprarle senza avere la certezza di farne un buon uso o lasciarle in garage".

“Dal 15 novembre scorso -ricorda- per circolare sulle strade italiane (soggette ad ordinanza) è scattato l’obbligo di equipaggiare i veicoli con pneumatici da neve o avere a bordo le catene da neve idonee alla marcia su neve e ghiaccio. Le catene sono la soluzione più semplice, ben conosciute da tutti, ampiamente utilizzate e alla portata di tutti anche da un punto di vista economico". "Oggi -assicura Arrigoni Neri- la tecnologia le rende intuitive, facili e veloci da montare, oltre che estremamente sicure. E’ obbligatorio scegliere una catena omologata per garantire massima sicurezza di guida per sé e per i viaggiatori”.

"Il consiglio che faccio sempre, tuttavia, una volta comprate, è di montare le catene -sottolinea- e fare una prova sull'asfalto. In modo da non precipitarsi all'ultimo momento quando si vedono i fiocchi di neve, rischiando di montarle male. Comunque, oggi esistono catene ad hoc per ogni tipo di macchina; gli automobilisti possono ricercare i nostri associati per trovare guide all'acquisto evitando modelli sbagliati". "Prudenza, attenzione e velocità moderata -precisa il presidente di Assocatene- sono elementi essenziali per guidare in situazioni critiche come in caso di ghiaccio o neve; le catene sono un elemento chiave per aumentare la sicurezza di guida in queste situazioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog