Cerca

sindacato

Confsal-Salfi: decisa azione per il rinnovo del contratto dei lavoratori delle agenzie fiscali

Confsal-Salfi: decisa azione per il rinnovo del contratto dei lavoratori delle agenzie fiscali

Roma, 8 feb. (Labitalia) - "Un’azione decisa rivolta a dare immediata attuazione agli step necessari per giungere, quanto prima, al rinnovo del contratto nazionale di lavoro, rivendicando e garantendo al contempo il riconoscimento della specificità dei lavoratori delle Agenzie fiscali" e "a rivendicare un congruo aumento della dotazione finanziaria stanziata dal governo per il rinnovo dei contratti, atto a dare il giusto riconoscimento alla dignità dei lavoratori". E' l'impegno assunto dal Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari guidato da Sebastiano Callipo, nella mozione finale approvata al termine del Consiglio nazionale che si è svolto nei giorni scorsi a Tivoli.

Il Confsal Salfi, inoltre, attiverà iniziative e proposte volte a ridisegnare "nuovi e migliori percorsi di carriera per tutti i funzionari, ognuno con legittime e più che doverose aspettative, ottenendo sensibili miglioramenti retributivi delle relative indennità, anche per effetto della obbligatoria rotazione sul territorio a causa della normativa in materia di anticorruzione, rivedendo altresì i criteri di ponderazione tra gli uffici".

Il sindacato intende anche "porre in essere tutti gli interventi finalizzati alla conclusione in tempi brevi delle recenti progressioni economiche con le quali è stato garantito il passaggio di una fascia economica per tutto il personale delle Entrate, promuovendo al contempo il veloce avvio delle nuove procedure per tutto il personale delle Agenzie fiscali".

Il Confsal Salfi continuerà, poi, "l’azione sindacale di tutela dei colleghi in un momento di particolare criticità inerente il clima organizzativo, gli eccessivi carichi di lavoro e le enormi responsabilità ad essi connesse".

Sarà attivata, prosegue la mozione finale, "ogni utile iniziativa di confronto, sia con le parti politiche che con la parte datoriale, affinché venga realizzata la necessaria quanto urgente riforma del fisco, tesa a potenziare e rilanciare l’intero apparato dell’amministrazione finanziaria, funzionale a una seria lotta all’evasione fiscale, unico strumento utile al risanamento economico del Paese".

Altro obiettivo del sindacato guidato da Sebastiano Callipo è quello "di contrastare con i mezzi ritenuti più idonei l’azione dell’amministrazione volta al depotenziamento del presidio del territorio, evitando la chiusura di uffici e la conseguente mobilità coatta dei colleghi" e "di evitare un utilizzo politico-elettoralistico dell’amministrazione finanziaria, in modo tale da confermarne autonomia e credibilità attraverso segnali tangibili e concreti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog