Cerca

sindacato

Confsal Vigili del fuoco chiede al governo incontro urgente

Roma, 7 mar. (Labitalia) - Un incontro urgente al governo "affinché si possa tracciare un percorso certo che non vanifichi e anzi rafforzi i risultati ottenuti anche grazie al sottosegretario Bocci e che colga le legittime aspettative, sempre rimandate dai precedenti governi, dei vigili del fuoco che meritano quella attenzione richiesta e quelle risposte indispensabili e dovute a chi fa del soccorso, dell’aiuto, il proprio credo quotidiano". A chiederlo, in una lettera, è il segretario generale della Confsal Vigili del fuoco, Franco Giancarlo.

"L’occasione fornita dalla delega della legge Madia per la revisione dei decreti legislativi 139/2006 e 217/2005 - sottolinea - non può e non deve vanificare quanto di buono, costruttivo ed efficace è stato fatto in questo ultimo periodo con l’attento e sapiente accompagnamento propositivo dei vertici istituzionali e politici del ministero dell’Interno, e in particolare del sottosegretario delegato ai vigili del fuoco, ma anzi deve permettere di accrescere, ottimizzare e valorizzare le risorse umane ed economiche del Corpo nazionale".

"Malgrado l’intenso e proficuo lavoro, come mai negli ultimi anni, dell’attuale compagine governativa, gli scompensi, i tagli e i blocchi fortemente voluti dalla miope politica sulla pubblica amministrazione dall’allora ministro Brunetta, ha portato a un punto tale di penalizzazione il Corpo che, forse, solo il riconoscimento della specificità lavorativa, prevista dall’art.19 della legge 183/2010 per gli altri Corpi in uniforme, ma non per i vigili del fuoco, potrà dimostrare la prosecuzione di quell’attenzione, la ricerca di quei criteri omogenei, necessari per quel giusto riconoscimento che i vigili del fuoco meritano e si aspettano", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog