Cerca

sindacato

Luppi confermato presidente Legacoop Agroalimentare

Luppi confermato presidente Legacoop Agroalimentare

Roma, 11 mar. (Labitalia) - La direzione nazionale di Legacoop Agroalimentare, al termine dell'assemblea dei delegati riunita a Roma, ha confermato per acclamazione Giovanni Luppi presidente della Associazione nazionale di settore. I lavori dell’assemblea sono stati conclusi dal presidente di Legacoop e copresidente della Alleanza delle cooperative italiane (Aci), Mauro Lusetti. Modenese, Giovanni Luppi, dal 2009 è alla guida di Legacoop Agroalimentare. E' impegnato nel movimento cooperativo da 40 anni: è stato responsabile commerciale di cooperativa dal 1975 al 1982, poi dirigente di Legacoop Modena, e responsabile del settore agroalimentare provinciale. Agli incarichi nella struttura associativa, Luppi ha sempre affiancato responsabilità in azienda: per sedici anni, dal 1991 al 2007, è stato presidente di Cetac (cooperativa di servizi amministrativi), e dal 2005 al 2009 è stato vice presidente di Italcarni, azienda cooperativa leader in Italia nel settore della macellazione e lavorazione delle carni suine fresche. Dal 2009 è inoltre vice presidente di Grandi Salumifici Italiani e presidente di IS Holding (società modenese al vertice del gruppo Grandi Salumifici Italiani, che svolge attività di produzione e commercializzazione di prodotti alimentari e in particolare salumi).

Se vogliamo costruire un futuro per la cooperazione – ha detto Lusetti – occorre perseguire insieme con tenacia e coraggio percorsi che uniscono il mondo dell’agroalimentare. La forza dell’Alleanza delle Cooperative Italiane del settore agroalimentare e di Agrinsieme va usata per abbattere barriere e per unire il settore. Affinché il mondo agricolo voglia contare sui tavoli istituzionali e avere sempre più forza e capacità di rappresentanza è fondamentale il progetto di costituzione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane".

"Dal 1° gennaio 2017 – ha proseguito Lusetti – comincerà una Alleanza che, superando centotrent’anni di storia, metterà insieme da un punto di vista organizzativo e gestionale tre storie. L’Alleanza delle tre grandi centrali delle cooperative italiane (Legacoop, Confcooperative a Agci) rappresenta una grande opportunità perché permetterà di facilitare i rapporti tra le cooperative e tra i coordinamenti di filiera (che saranno luoghi dove fare impresa), e di interpretare i cambiamenti della società".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog