Cerca

sindacato

Nigi (Confsal), mancano provvedimenti per la crescita

Nigi (Confsal), mancano provvedimenti per la crescita

Roma, 21 apr. (Labitalia) - - "In Italia la crescita è comparativamente bassa rispetto all’Eurozona e continua ad essere gravemente disequilibrata sul territorio. La situazione è determinata prevalentemente da una serie di fattori negativi endogeni, sui quali non si sono registrati e purtroppo non sono previsti provvedimenti capaci di correggere l’andamento di crescita". Ad affermarlo è Marco Paolo Nigi, segretario generale della Confsal, che ha riunito oggi il Consiglio generale del sindacato.

Sul fronte delle politiche occupazionali, in particolare, sottolinea, "il governo, affidandosi soltanto agli effetti immediati del Jobs act e a quelli a tempo della incentivazione regressiva delle assunzioni nonché agli effetti differiti, al momento inesistenti, di una discutibile riforma della scuola, non ha tenuto presente che il posto di lavoro si crea con la crescita".

"Si deve intervenire obbligatoriamente - sostiene - su tutti i fattori endogeni ed esogeni della produzione, dalla ricerca di base e applicata e dalle innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo alla dimensione e all’organizzazione aziendale, al mercato interno, comunitario e globale, ai processi di import-export di materie prime, semilavorati e prodotti finiti, alla qualità del management, all’ambiente, e soprattutto al credito e al fisco".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog