Cerca

sindacato

Confsal, per pensioni flessibilità è indispensabile, governo non neghi confronto

Confsal, per pensioni flessibilità è indispensabile, governo non neghi confronto

Roma, 21 apr. (Labitalia) - La flessibilità dei pensionamenti si rende indispensabile non soltanto per motivi occupazionali, ma anche per superare alcune rigidità, irrazionali e illogiche e soprattutto ingiuste, della riforma Fornero". È quanto sostiene Marco Paolo Nigi, segretario generale della Confsal, in occasione del Consiglio generale del sindacato.

Ricordando che la Confsal si è espressa favorevolmente rispetto al disegno di legge Damiano, Nigi afferma che "il governo potrebbe adottare e utilizzare il buon lavoro degli estensori della proposta di legge dopo aver approfondito, al di fuori da ogni preconcetto politico, la relativa copertura finanziaria".

"Ma il governo Renzi, finora, sulla previdenza ha negato e continua a negare ogni confronto, non soltanto in Parlamento ma anche con le parti sociali sulla flessibilità dei pensionamenti e su altre questioni aperte. Il confronto su previdenza e pensioni si rende ormai improcrastinabile, in un contesto legislativo rigido e illogico lontano dalle esigenze e dalle legittime aspettative dei pensionandi e dei giovani", avverte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog