Cerca

sindacato

Confsal Unsa: "Giustizia alla canna del gas, è vera emergenza nazionale"

Confsal Unsa: "Giustizia alla canna del gas, è vera emergenza nazionale"

Roma, 5 lug. (Labitalia) - "La giustizia è alla canna del gas, i tribunali che scoppiano, il personale sta scomparendo e ci sono scoperture paurose, i palazzi di giustizia fatiscenti. E' una vera emergenza nazionale, ma parlare di giustizia fa paura, forse perché una giustizia che non funziona fa comodo a molti che la dovrebbero far funzionare". Lo afferma Massimo Battaglia, segretario della Federazione Confsal-Unsa.

"Credo che ora sia arrivato il tempo -tuona Battaglia- di dire basta a tutto questo; il personale è poco e malpagato e nonostante tutto tira avanti tutta la baracca. Ma ora è saturo, pretende rispetto da questo governo e chiede interventi certi e non parole, parole e parole".

"Serve una cosa sola -continua Battaglia- per affrontare questa emergenza che è uno dei drammi silenziosi di questo paese: un decreto legge che risolva in modo immediato i problemi della giustizia, con interventi sulle carenze di organico e prevedendo un giusto riconoscimento personale ad oggi abbandonato a se stesso".

"La situazione è così drammatica, tra l’altro ribadita ad ogni presentazione dell’anno giudiziario dagli stessi magistrati, che chiedo alla più alta carica dello Stato, cioè al Presidente Mattarella di intervenire perché non si può aspettare", annuncia il sindacalista.

Battaglia conclude: "Già da oggi ci saranno difficoltà negli Uffici Nep con inevitabili ricadute sui cittadini e operatori, ma se serve questo per far affrontare alla politica la situazione della giustizia con un decreto legge noi continueremo su questa strada con tutta la forza che abbiamo, perché così non si può più andare avanti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog