Cerca

trentino-alto-adige/bolzano

Bolzano: Confartigianato, crowdfunding on line per concretizzare idee imprese

Bolzano, 8 lug. (Labitalia) - In Alto Adige stra prendendo piede il crowdfunding: una forma di finanziamento alternativo, grazie alla nuova piattaforma on line creata da lvh.apa Confartigianato Imprese. “Numerose idee di successo -ha spiegato la presidente dei Giovani Artigiani lvh.apa, Jasmin Fischnaller- rimangono sogni chiusi in un cassetto soltanto perché gli operatori economici che le elaborano non hanno le risorse necessarie per concretizzarle. Convincere un investitore o un istituto bancario in merito alla validità di un progetto si sta rivelando negli ultimi anni sempre più difficile".

“Con la nuova piattaforma www.crowdfunding-altoadige.it -ha chiarito la coordinatrice del comparto Innovazione di lvh.apa, Sandra Kainz- intendiamo fornire alle realtà locali l'opportunità di presentare i propri progetti e le proprie idee su una piattaforma virtuale".

"In questo modo -ha assicurato- essere potranno trovare con maggiore semplicità dei sostenitori e saranno facilitate nel realizzare le proprie iniziative. Di fatto, il crowdfunding funziona come una prevendita".

“La nostra offerta -ha aggiunto la collaboratrice del comparto Innovazione di lvh.apa, Kathrin Pichler- si rivolgerà inizialmente alle aziende, mentre in un secondo momento potrà venire utilizzata anche dai privati. I primi due progetti della nuova piattaforma appartengono a due giovani artigiani: il maestro falegname Georg Oberrauch richiederà un finanziamento per la sua Kraxlboard, strumento utilissimo per permettere agli scalatori di allenarsi a casa prima di affrontare la propria impresa. Michael Uberbacher è viceversa a caccia di sostenitori per il suo Bike-Rolley, un’invenzione decisamente intelligente e semplice per facilitare il trasporto in auto delle bici".

"Prima o poi -ha commentato Uberbacher- il crowdfunding saprà imporsi come forma di finanziamento alternativa o aggiuntiva anche in Alto Adige. Personalmente, sono convinto che si tratti anche di uno strumento ideale per una corretta analisi del mercato. Di fatto, riusciranno a concretizzarsi solo quei progetti per i quali esiste una sufficiente domanda. Se ciò non avverrà, chi ha proposto l’idea dovrà lavorare sul proprio prodotto per riadattarlo alle esigenze del mercato".

La convinzione dei vertici lvh.apa è che "ben presto questa strada alternativa consentirà di finanziare importanti progetti in modo innovativo, contribuendo al rafforzamento dei circuiti economici locali". "Agli operatori economici, ai giovani artigiani e agli inventori rimane dunque il compito di tirare fuori i propri sogni dal cassetto, di presentarli al pubblico e di provare fino in fondo a trasformarli in realtà", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog