Cerca

lazio/roma

Federcostruzioni, Federica Brancaccio eletta presidente

Roma, 18 lug. (Labitalia) - Federica Brancaccio è la nuova presidente di Federcostruzioni, la federazione di Confindustria che riunisce le realtà produttive più significative del mercato delle costruzioni. Viene eletta all’unanimità dall’assemblea ordinaria e guiderà la federazione per il quadriennio 2016-2020. Federica Brancaccio succede a Rudy Girardi, attuale vicepresidente di Ance.

La neo presidente vanta un lungo curriculum associativo: attualmente è vicepresidente dell’Acen (l’associazione costruttori di Napoli), con delega alle relazioni sindacali, nonché componente della giunta dell’Associazione nazionale costruttori edili.

Da anni, segue i gruppi di lavoro sui temi di natura organizzativa, sindacale e dei lavori pubblici, sia all’interno del sistema associativo, sia verso l’esterno. Ha contribuito a fondare il Gruppo giovani dell’Associazione che, negli anni, ha sempre continuato a seguire nelle attività progettuali e di sviluppo del sistema.

Imprenditrice di terza generazione, congiuntamente al cugino Antonio, guida l’azienda di famiglia, la Brancaccio Costruzioni spa che, fin dalla sua costituzione nel 1956, si è sempre caratterizzata nella realizzazione di opere di qualità nel rispetto della sicurezza dei lavori. L’impresa oggi è una società di progettazione e realizzazione di lavori edili, impiantistici e complessi tecnologici.

Opera, anche a livello internazionale, nel campo degli appalti pubblici, in particolare nel settore dell'edilizia civile e del restauro. E’ attiva anche nel settore degli investimenti privati e nel partenariato pubblico privato. E’ laureata in Lingue presso l’Università Federico II di Napoli e ha due figli. Agli interessi di natura imprenditoriale e manageriale ha affiancato anche iniziative culturali, sull’architettura, sul design e sull’innovazione.

“Fra i primi obiettivi da raggiungere -dichiara il presidente Federica Brancaccio- consolidare il ruolo di portavoce della federazione, che ha il compito di riunire e porre in evidenza le diverse esigenze delle organizzazioni, affinché la voce degli imprenditori del settore siano ascoltate sia a livello istituzionale, sia nel mondo economico e diventino un contributo unico per il mercato”.

Eletta all’unanimità anche la squadra dei vicepresidenti, composta da: Massimo Calzoni (Ance, membro della giunta e del comitato di presidenza) per la filiera Costruzioni edili e infrastrutturali; Alberto Montanini (Anima) e Paolo Perino (Anie) per la filiera Tecnologie, impianti e macchinari afferenti le costruzioni civili; Sergio Crippa (Federbeton), Luigi Di Carlantonio (Federazione Confindustria Ceramica e Laterizi) e Gianni Scotti (Assovetro) per la filiera Materiali per le costruzioni; Braccio Oddi Baglioni (Oice) per la filiera Progettazione; Ennio Lucarelli (Csit) per la filiera Servizi innovativi e tecnologia. A Luigi Di Carlantonio è stato, inoltre, affidato il ruolo di tesoriere della federazione.

A Federcostruzioni fanno capo 80 tra associazioni di settore e federazioni della filiera dell’edilizia e delle infrastrutture, rappresentative delle circa 30mila imprese che operano in diversi settori produttivi, con una produzione complessiva di circa 400 miliardi di euro che occupa oltre 2,5 milioni di addetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog