Cerca

lazio/roma

Confesercenti: nasce Assogioco, rappresenta distributori e operatori giochi pubblici

Confesercenti: nasce Assogioco, rappresenta distributori e operatori giochi pubblici

Roma, 20 lug. (Labitalia) - Tutelare gli imprenditori del gioco, informando correttamente l’opinione pubblica e il mondo politico su valore, opportunità e difficoltà di un settore il cui fatturato supera i 70 miliardi di euro l’anno e che dà lavoro a migliaia di persone in tutta Italia. E’ questo l’obiettivo di Assogioco, l’organizzazione di rappresentanza unitaria dei distributori e degli operatori dei giochi pubblici, promossa su iniziativa di Confesercenti, alla cui presidenza è stato chiamato Ezio Filippone.

Assogioco raggruppa le associazioni degli imprenditori proprietari o gestori di apparecchi Awp, anche nella forma di consorzi, dei gestori delle sale giochi con vincite a premi, delle sale scommesse e di quelle specializzate in apparecchi da intrattenimento, ma anche dei pubblici esercizi e delle tabaccherie che presentano corner scommesse e Adi.

Hanno partecipato alla costituzione le più importanti associazioni imprenditoriali del settore, tra cui quelle facenti capo a Confesercenti, Consorzio Criga, Consorzio Pegaso, Agcai e Gaming Technology. Assogioco è inoltre in attesa di associare altre prestigiose sigle del gioco pubblico italiano.

"Un vasto mondo imprenditoriale -si legge in una nota- di cui si vuole valorizzare l’impegno economico nello sviluppo del settore del gioco pubblico. Per questo, Assogioco favorisce la promozione e il consolidamento del ruolo fondamentale dei soci e delle imprese rappresentate come componenti del sistema economico e della società civile, nonché il riconoscimento di tale ruolo a tutti i livelli di interlocuzione pubblica e privata".

"L’organizzazione -spiega- svolge attività di consultazione permanente tra le organizzazioni associate sulle attività di lobby nei confronti del governo e degli altri interlocutori sociali, economici e istituzionali di livello nazionale, europeo ed internazionale".

Elaborare, inoltre, aggiunge, "programmi e proposte su questioni di interesse comune delle associazioni e imprese aderenti e organizzare e promuovere attività seminariali, di studio e di informazione, su tematiche economiche e sociali di interesse delle organizzazioni associate".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog