Cerca

sindacato

Genovesi (Fillea): "Far partire opere che possono dare lavoro"

Roma, 21 lug. (Labitalia) - "Al ministro Delrio diciamo: bene il superamento della legge Obiettivo. Facciamo partire tutte le opere (grandi e piccoli) che possono dare lavoro. Abbiamo un tavolo aperto, noi chiediamo di garantite le risorse, la loro spendibilità e siamo pronti a definire linee guida per una contrattazione di anticipo, per rendere tutto più veloce, contribuendo anche con più turni di lavoro, una maggiore efficienza in cantiere, una migliore organizzazione della filiera". Con queste parole il neo segretario generale della Fillea Cgil, Alessandro Genovesi, si è rivolto oggi a Roma alla platea dell'assemblea del sindacato degli edili della Cgil che l'ha eletto al posto dell'uscente Walter Schiavella.

E Genovesi ha sottolineato che "i lavoratori edili sono i primi che vogliono fare la propria parte per la ripresa del Paese".

"Al ministro Franceschini - ha proseguito - chiediamo di destinare subito risorse per quei comuni che si impegnino in Piani di 3-5 anni per la manutenzione del patrimonio culturale e architettonico".

"I soldi sono pochi, concentriamoli sui siti Unesco minori. Noi siamo pronti a mettere a disposizione le scuole edili per formare giovani tecnici della manutenzione, del controllo, del censimento", ha aggiunto.

"Quello che si spenderebbe oggi per avviare tale Piano - ha avvertito - darebbe lavoro a migliaia di giovani e costerebbe alla comunità molto meno rispetto a interventi straordinari. Diamo lavoro a 40-50 mila giovani tecnici".

"All’Anac di Cantone chiediamo -ha concluso Genovesi- che la fase transitoria connessa al nuovo Codice degli Appalti duri il meno possibile, che vengano emanate il prima possibile tutte le necessarie linee guida e che si agisca perché le clausole sociali siano sempre la regola e le gare al massimo ribasso un’eccezione motivata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog