Cerca

sindacato

Confsal Salfi, comparto specifico per dipendenti Agenzie fiscali

Confsal Salfi, comparto specifico per dipendenti Agenzie fiscali

Roma, 27 set. (Labitalia) - "Occorre velocizzare una 'parziale uscita' delle Agenzie fiscali dalla pubblica amministrazione e, quindi, dei dipendenti dai meccanismi contrattuali della P.a., con un comparto specifico loro garantito, nel solco della strada indicata anche da organismi internazionali, per evitare di ingabbiare, definitivamente, la macchina fiscale in meccanismi troppo rigidi, che ne hanno, oggettivamente, paralizzato un’operatività efficiente". A chiederlo, in una lettera aperta al ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, è Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari.

"Urge tirare fuori le Agenzie fiscali dal cosiddetto 'compartone', appena costituito dalla riforma della contrattazione, e, nell’immediato, garantire ex lege, alle strutture agenziali, maggiori spazi di autonomia, anche regolamentare, per assicurare ai cosiddetti 'gabellieri' un corretto rapporto sinallagmatico tra prestazioni e controprestazioni, sia in termini professionali e di carriera, sia in termini di riconoscimenti economici, dal che l’urgenza di un rinnovo contrattuale, preferibilmente loro dedicato", ribadisce.

Per Callipo, "le Agenzie fiscali dovranno avere maggiori spazi di autonomia, per assicurare necessari percorsi di carriera ai dipendenti, trasparenti promozioni e congrui aumenti salariali, ancorché in linea con le risorse finanziarie disponibili". "In sintesi, un’autonomia gestionale ineludibile, cui va aggiunta anche una maggiore 'indipendenza finanziaria', ossia meno vincolata sulla spendig review", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog