Cerca

sindacato

Callipo (Confsal Salfi): alla ricerca di un'intesa per rinnovare contratti pa

Roma, 28 nov. (Labitalia) - "Si cerca un’intesa per sostenere, al meglio, il difficile percorso del rinnovo contrattuale, viste le distanti posizioni sugli attuali 85 euro e il disallineamento, sia sulle regole, sia sulla premialità, nonché sulle relazioni sindacali, ma soprattutto sul bilanciamento, in tema negoziale, fra intervento legislativo ed autonomia contrattuale". Così in una nota il segretario generale della Confsal Salfi, Sebastiano Callipo, sulla trattativa per il rinnovo dei contratti nella pa.

Per il sindacalista "non solo sono in gioco le 'prospettive di paga' di oltre tre milioni di dipendenti, ma anche, va detto e con chiarezza, la chance governativa di utilizzare, prima delle urne, l’intesa di cui sopra quale argomento da spendere in campagna referendaria, evitando quindi, scientificamente, di rinviare a dopo il voto e quindi al nuovo scenario politico governativo, la soluzione di almeno due nodi strategici in tema di rinnovo contrattuale e cioè quello dei soldi e quello ordinamentale, senza sottacere la malcelata intenzione governativa di concentrare i previsti aumenti, insoddisfacenti per le organizzazioni sindacali, sui redditi più bassi, con una distribuzione inversamente proporzionale agli attuali livelli retributivi".

Per Callipo "una precisa sfida alle organizzazioni sindacali, posta male e in un momento drammatico per le sorti del governo, coniugando così, ad una 'criticità politica', anche una criticità finanziaria – matematica, atteso che per il 2018 le risorse, che dovranno essere assicurate, sono ancora tutte da esplicitare, ovvero chiarire. Tuttavia, oggi, il Governo ha l’esigenza di far risultare, 'per tabulas', un accordo politico con le organizzazioni sindacali, così come accaduto per le pensioni, nel quale e con il quale esso si impegna a reperire le risorse necessarie -conclude Callipo- per garantire gli ultimi noti 85 euro medi, ancorché all’orizzonte gli impegni governativi con l’Europa prospettano ben altri interventi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog