Cerca

Le analisi Iva e Irpef dicono che il grosso dell'evasione è dei cittadini comuni

Tema per la Fornero: di chi è la colpa se anche i poveri sono evasori?

L'ultima inchiesta della Gdf sugli statali svela il doppio lavoro non dichiarato, perchè il primo non basta

3
Tema per la Fornero: di chi è la colpa se anche i poveri sono evasori?

Fa un certo effetto leggere sul Corriere della Sera della Guardia di Finanza che ha pizzicato migliaia di statali che hanno truffato l'Inps con il doppio lavoro. Tremilatrecento casi di evasione fiscale perchè si arrotondava lo stipendio con un secondo lavoro in nero. La notizia è stata inquadrata subito come i soliti travet che mangiano a sbafo alle spalle dello Stato. E sarà anche così

E invece la Finanza così ha sollevato il velo inconfessabile su gran parte dell'evasione fiscale italiana. Perchè anche nel settore privato tanti arrotondano il magro stipendio con qualche lavoretto in nero. C'è per altro qualcuno che immagina di vedere nelle dichiarazioni dei redditi di migliaia di professori l'incasso delle ore di ripetizione pomeridiane a 25 euro l'ora? C'è qualche studente universitario che le fa e poi si autodenuncia al fisco? E ancora: quante aziende pagano superminimi attraverso note spese non reali (ad esempio rimborsi km)? Quanti straordinari o premi produzione sono pagati in nero?.

Se Mario Monti, Vittorio Grilli e Vieri Ceriani vorranno davvero affrontare seriamente il capitolo della lotta all'evasione, è meglio che guardino con attenzione quelle cifre. Come i numeri delle ricerche che confrontano incassi Iva e dichiarazioni Irpef, ponendo Calabria e Campania in vetta alle Regioni con più evasori fiscali (lì i cittadini acquistano ben più di quello che ricevono in busta paga, e qualcosa evidentemente non funziona). Questo significa che gran parte dell'evasione fiscale non sia quella dei ricchi (che ci sono ed evadono), ma quella del ceto medio e perfino quella dei poveri. Per campare hanno bisogno di uno stipendio extra da non dichiarare.

Il tema dovrebbe interessare anche Elsa Fornero che è ministro del Lavoro come della protezione sociale. Letti quei dati, è evidente che nel corpaccione dell'evasione fiscale si trova anche quel welfare state aggiuntivo che l'Italia non ha e gli italiani si prendono di straforo. Un po' è in mano alla criminalità organizzata, un po' alla consueta arte di arrangiarsi in cui gli italiani eccellono. E' criminale tutto ciò? Sì, ma quando l'attività criminale sostituisce lo Stato che non c'è, il profilo criminogeno più elevato è proprio quello dello Stato. Che farebbe bene a non alzare troppo la voce quando cittadini non benestanti sono costretti ad arrangiarsi così..

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • metallurgico

    20 Aprile 2012 - 22:10

    non mi dite che e' vero che gli statali fanno il doppio lavoro in nero togliendolo a quelli che invece lo fanno per mestiere e pagano le tasse.

    Report

    Rispondi

  • oldcaesar

    06 Gennaio 2012 - 05:05

    Ci sono persone che senza secondo lavoro non riescono a mantener famiglia e se lo denunciano, sono rovinati; ci sono esercizi che se non evadono, chiudono... e poi magari chiudono lo stesso; ci sono ricchi che evadono ed anche appartenenti alle istituzioni che evadono. Non stiamo lì a menarla, le cronache sono piene di esempi. E' IL SISTEMA ITALIA, un sistema asfittico, superburocratico, esoso quanto una frana di fango. RISULTATO OVVIO E SCONTATO: EVASIONE. Evasione per sopravvivere o per compensare ciò che lo Stato prende o non dà.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    01 Gennaio 2012 - 16:04

    Chi la pratica di notte é un e-vaso da notte. Qui é lo statal: se guadagna oltre il suo stipendio e evidenzia nella propria dichiarazione dei redditi quanto ha guadagnato in piu', sara' tassato come qualsiasi altro. Che c'entrano i poveri? Se costoro sono poveri, quelli che non hanno possibilità di arrotondare sono ancor piu' poveri perché pagano imposte anche per i colleghi evasori. Ma dedichiamoci ai ricchi, lì l'evasione é colossale. E la Padania é in testa per cifre evase...ditelo a Bossi. Che strano articolo, questo!

    Report

    Rispondi

media