Cerca

Intervista alla Cbs

Donald Trump rinuncia allo stipendio da presidente

Donald Trump rinuncia allo stipendio da presidente

Donald Trump rinuncia allo stipendio da presidente, 400mila dollari all'anno. Il magnate lo ha annunciato nell'intervista alla Cbs. "Non ne ho mai parlato, ma la risposta è no - risponde alla giornalista Lesley Stahl, che gli chiede se guadagnerà per il suo incarico - Penso di dover prendere per legge un dollaro, prenderò un dollaro all'anno". Trump, peraltro, sostiene di "non sapere neanche" a quanto ammonti l'indennità per il presidente e lo chiede alla giornalista: "Lei sa quant'è lo stipendio?". "Sta rinunciando a 400mila dollari", dice la Stahl. "Non li prenderò", insiste il presidente eletto.

L'aborto e le armi - Durante l'intervista sono stati affrontati vari argomenti, anche etici: "Io sono pro vita, i giudici saranno pro vita", annuncia Trump che anticipa quindi che alla Corte suprema nominerà giudici contrari all'aborto e giudici "pro secondo emendamento", quello che garantisce il diritto di possedere armi.

Il predecessore - E guai a dire che la sua vittoria sia un "ripudio" della presidenza di Barack Obama. Ma spiega Trump, è la conseguenza di "un momento in cui i politici hanno abbandonato le persone, le hanno abbandonate sul fronte del lavoro, sul fronte della guerra, stiamo combattendo da 15 anni". Poi, alla giornalista che gli fa notare come sia apparso "piuttosto sobrio" dopo l'incontro di giovedì scorso alla Casa Bianca, Trump risponde: "Io penso di essere una persona sobria. Penso che la stampa cerchi di rendermi qualcosa di diverso, selvaggio". Ma "non lo sono, io sono una persona molto sobria. E comunque c'è stato rispetto per la carica, rispetto per il presidente. Non lo avevo mai incontrato prima, ma tra noi c'è stata una buona chimica. E potrebbe essere che non sono d'accordo con lui, ma ha trovato la conversazione incredibile, interessante".

Il Medio Oriente - I due hanno parlato di Medio Oriente, "una situazione difficile, volevo avere il suo punto di vista completo e l'ho avuto", "e volevo averlo perché è una situazione che erediterò presto". Quindi, Trump definisce "eccezionale" Obama, "l'ho trovato molto intelligente e piacevole, ha un grande senso dell'umorismo, per quanto se ne possa avere parlando di temi difficili". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Esiliat0

    14 Novembre 2016 - 21:09

    Ha affermato che li devolvera a beneficenza

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    14 Novembre 2016 - 20:08

    Più lo guardo, più Trump mi piace

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    14 Novembre 2016 - 15:03

    Chissà se lo farà anche la Boldrini, visto che è cosi SOCIAL, e che ne dite se lo fa anche Matteo Renzi, la Boschi e compagnia cantando.. tutti social e bravi, ma continua a vedere la manina che scivola nella mia tasca. Mai che danno niente sempre che Mi PRELEVANO QUALCOSA.

    Report

    Rispondi

  • romamaccio

    14 Novembre 2016 - 12:12

    La casta burocratica americana dei democratici è la gemella di quella de noantri! volevano a tutti i costi,( i disordini pilotati lo dimostrano) che vincesse la Clinton,onore al nuovo presidente americano Trump di smentire con il suo nobile gesto le lingue biforcute democratiche.

    Report

    Rispondi

blog