Cerca

Oltre alle biografie ufficiali

Sergio Mattarella "privato": tutti i segreti intimi del nuovo presidente della Repubblica

Sergio Mattarella "privato": tutti i segreti intimi del nuovo presidente della Repubblica

Adesso è ufficiale: il dodicesimo presidente della Repubblica è Sergio Mattarella. Nato nel 1941, Palermitano, schivo ed ex democristiano, l'ex fratello minore, Piersanti, fu ucciso dalla mafia nel 1980, quando era presidente della Regione Sicilia. Di lui, gli italiani, sanno poco. Ma qui si cerca di andare oltre la sua biografia ufficiale, rivelando alcuni dei particolari del "Mattarella privato", un uomo definito "tutto casa e lavoro".

"Monaco laico" - Come rivela il Corriere della Sera, qualcuno lo definisce "una sorta di monaco laico". La sua riservatezza è proverbiale: basti pensare che negli ultimi sette anni ha rilasciato una sola dichiarazione (e a caldo, oggi, dopo l'elezione al Colle si è limitato a una frase di una decina di parole).

Gatti e nuoto - Soprannominato "Sergiuzzo", tra le passioni di Mattarella ci sono la montagna (certo non il mare, perché non sa nuotare), il Palermo inteso come squadra di calcio (e, in subordine, l'Inter) e quindi i gatti: per i felini nutre una vera e propria passione.

L'omicidio - Il più grande trauma fu l'omicidio del fratello, avvenuto il 6 gennaio 1980, ucciso con 8 colpi di pistola da un killer di mafia. Fu proprio Sergio il primo a soccorrere Piersanti: provò a sollevarlo quando era ancora in vita e a portarlo fuori dall'auto.

Il lutto - Il nuovo inquilino del Colle è vedovo. Il portiere della casa in cui vivevano, Carmelo Chillemi, spiega: "La morte della moglie per lui è stata davvero un colpo durissimo". La signora si chiamava Marisa Chiazzese, e fino a quando era in vita la coppia viveva in un appartamento in affitto in via della Mercede, a Roma. La signora morì il 1° gennaio 2012, e Mattarella si ritirò nei locali della foresteria della Corte Costituzionale: pochi metri quadri, una stanza, un bagno e una cucina.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    03 Febbraio 2015 - 15:03

    Per forza ama i gatti, sa che sono gli unici animali che sono indipendenti e non leccano il c... quindi ci si può fidare, sai che balsamo per uno che vive di politica e istituzioni!!!! Per inciso, adoro i gatti e non vivo di emolumenti statali, il nostro é un rapporto alla pari senza utilitarismi :-))

    Report

    Rispondi

  • gloriabiondi

    01 Febbraio 2015 - 20:08

    Non faccio politica, la subisco. Appartengo a quella categoria di italiani che non arriva a metà mese, umiliati, sfiduciati, stanchi di un paese dove tutto funziona al contrario di come dovrebbe. Auguri Presidente Mattarella, a lei, a me, a questa Italia saccheggiata. P.S. Non la conosco, ma apprezzo molto la sua passione per i gatti, chi ama gli animali ha una marcia in più. Speriamo.

    Report

    Rispondi

  • elettrra

    01 Febbraio 2015 - 11:11

    L'unica cosa che mi piace di Mattarella è il suo amore per i gatti, non basta !

    Report

    Rispondi

  • elettrra

    01 Febbraio 2015 - 11:11

    L'unica cosa che mi piace di Mattarella è il suo amore per i gatti, non basta !

    Report

    Rispondi

    • caterinaroma

      01 Dicembre 2015 - 22:10

      Lei mi pare una persona che giudica senza sapere. Mi dispiace ma temo che sia fuori strada.Il Presidente della Repubblica ha delle qualità nascoste che noi nemmeno immaginiamo.

      Report

      Rispondi

blog