Cerca

Scandalo in mondovisione

Sanremo 2018, "siete tre stronzi": clamoroso retroscena, chi ha insultato Favino e Mannoia dopo il momento immigrati

11 Febbraio 2018

18
Sanremo 2018, "siete tre stronzi": clamoroso retroscena, chi ha insultato Favino e Mannoia dopo il momento immigrati

"Siete tre stronzi". È stato senza dubbio il momento più imbarazzante della finale del Festival di Sanremo, il momento in cui, in diretta, si è alzato un urlo (anzi, un insulto) all'indirizzo di Pierfrancesco Favino, Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni



I tre avevano appena terminato "l'angolo impegnato" sul palco dell'Ariston, con un vibrante messaggio a sostegno degli immigrati sul dramma degli sbarchi nel Mediterraneo. Il fuorionda, sentito distintamente in mondovisione, è subito diventato un giallo: chi ha gridato il poco simpatico appellativo? "Era uno degli autori, particolarmente commosso, che si è lasciato andare a quel commento, ha spiegato Favino, gettando acqua sul fuoco -. Era come dire mannaggia a voi, anche se la frase era più colorita. Ma era solo frutto dell'emozione del momento".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ggturco

    12 Febbraio 2018 - 15:03

    Tutte acrobazie per negare la realtà, come fa sempre la sinistra. I tre conduttori del festival sono stati apostrofati come tre str..zi, a mio parere più che giustamente, visto che gli immigrati quanto meno non c'entrano niente con Sanremo

    Report

    Rispondi

  • sergioperry

    12 Febbraio 2018 - 11:11

    Hanno perso un'occasione irripetibile per denunciare la peste dei nostri tempi, LA DROGA e invece pensano agli immigrati, forse non gli conviene condannare la droga negli spettacoli e in tv, ne usano troppa? Pensate che bel segnale sarebbe stato parlare a 10 milioni di spettatori dei danni provocati dalla droga, niente, silenzio totale. Qui prodest?

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    11 Febbraio 2018 - 20:08

    Potevano evitare questo messaggio, caso mai pensare ai tanti Italiani in completa povertà. Tutta ipocrisia e opportunismo, altro che solidarietà. Per voler essere caritatevoli basterebbero i vicini di pianerottolo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media