Cerca

Romano doc

Verdone demolisce Woody Allen
"Di Roma non hai capito nulla"

Il regista capitolino su "Tv Sorrisi e canzoni" attacca il film "To Rome with love": "Quando l'ho visto ho riso per non piangere"

Poi però critica la città che ama di più: "E' troppo caotica e degradata. E la politica si occupa troppo di politica, col risultato di farla sparire"
Verdone demolisce Woody Allen
"Di Roma non hai capito nulla"

Da regista romano "doc" Carlo Verdone demolisce il film "To Rome with Love" di Woody Allen. Lo fa in un'intervista sull'ultimo numero di "Tv Sorrisi e canzoni". "Quello era il brutto film di uno che non ha capito niente di Roma. Una pellicola da cartolina dei tabaccai... Quando l’abbiamo visto, ridevamo per non piangere. La Roma che ha raccontato Allen non esiste".Una città, la Capitale, dalla quale Verdone ammette di essersi allontanato negli ultimi tempi: "Oggi purtroppo non mi dà più stimoli creativi, e lo dico con la morte nel cuore, perchè è la città che più amo. A Roma ormai è tutto caotico, degradato, non succede nulla. Con la politica che si occupa troppo di cultura, col risultato di farla sparire". 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lella85

    06 Giugno 2012 - 14:02

    Verdone torna a fare quel che meglio ti riesce, cioè il burino nei film e nella vita! Al di là del fatto che il film possa piacere o meno, non è possibile offendere così un grande regista! e poi..da che pulpito viene la predica!....Verdone..resta a Roma che è la tua patria!

    Report

    Rispondi

  • rover600

    29 Maggio 2012 - 15:03

    IL VOSTRO GENIO X ME VALE ZERO!!!a ragione verdone...so tutti geni questi???

    Report

    Rispondi

  • lucatramil

    29 Maggio 2012 - 09:09

    Allen come Benigni sono dei geni solo per chi è di sinistra, almeno Benigni fa ridere. Sto leggendo un libro del genere "giallo-artistico" tipo Il Codice da Vinci che si svolge in parte in Italia con le solite idiozie stereotipate sulla guida pazza, lo sporco ecc. italico, peccato che non si addicano a Firenze. Quel che è peggio è che l'Autore è un americano oriundo italiano...Allora anche noi dovremmo usare stereotipi e cominciare a dire: "sei incapace come un banchiere americano"!

    Report

    Rispondi

  • nictriplo

    29 Maggio 2012 - 08:08

    altrimenti il quadro che ne avrebbe dipinto avrebbe fatto ridere il mondo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog