Cerca

Sanremo nell'era Monti

Niente eliminazioni, giuria di qualità e no ai super ospiti: ecco il Festival asciutto di Fazio

Il presentatore di Che tempo che fa ha presentato il regolamento del suo prossimo Sanremo, confermati Littizetto e Saviano, sorpresa Baglioni

E sul cachet del presentatore, il suo manager dichiara: "Il compenso di Fazio sarà in linea con quello degli ultimi conduttori del festival e di sicuro non sarà superiore"
Niente eliminazioni, giuria di qualità e no ai super ospiti: ecco il Festival asciutto di Fazio

C'è già chi l'ha definito il Sanremo dell'era Mario Monti e oggi il presentatore della kermesse Fabio Fazio ha presentato ai giornalisti le prime grandi novità della prossima edizione che andrà in onda dal 12 al 16 febbraio. Su tutte spiccano il ritorno della Giuria di Qualità e l'addio alla giuria demoscopica, accanto a Fazio molto probabilmente ci sarà Claudio Baglioni in qualità di co-conduttore della serata-evento del venerdì "Sanremo Story". Per quanto riguarda alla presenza di Roberto Saviano all'Ariston ha precisato: "Purtroppo ad oggi non è una presenza fissa né prevista. Ma se venisse, non farà Vieni via con me. Lo decideremo due giorni prima. Saviano - che sarà con lui nella nuova edizione di Che tempo che fa - rappresenta il meglio del nostro Paese, è un simbolo che sono felice la Rai abbia riaccolto". Confermata la presenza di Luciana Littizzetto: "Scioglierà la riserva domenica a Che tempo che fa. Spero non ci siano sorprese. E' uno dei più grandi talenti dello spettacolo italiano. Se ci fosse mi piacerebbe fosse co-conduttrice".

Il regolamento -  La giuria di qualità interverrà nella serata finale di sabato 16 e inciderà per il 50% nella determinazione della graduatoria complessiva mentre per il 25% inciderà il voto del pubblico espersso giovedì 14 febbraio e il restante 25 con il voto d pubblico di sabato 16. Ogni artista sarà in gara con due canzoni inedite, nessun "big" sarà escluso, ma sarà eliminata una delle due canzoni; “Abolirò l’eliminazione dei big: in 14 partono e in 14 arrivano alla finale. Ma la vera novità consiste nel fatto che per la prima volta nella storia di Sanremo ogni cantante presenterà non una, ma due canzoni inedite. In pratica, in ciascuna delle prime due serate si esibiranno 7 big e ognuno presenterà due canzoni inedite. Saranno dei veri e propri miniconcerti. Finita l’esibizione, il pubblico da casa dovrà votare quale delle due canzoni preferisce e quella resterà in gara. Dal giovedì, i 14 big si sfideranno con la canzone scelta dal pubblico. In questo modo do la possibilità ai cantanti di rischiare qualcosa, di non presentare quello che spesso viene chiamato il brano ’sanremese’, ma di proporre anche qualcosa di più originale o bizzarro. Questo meccanismo ha il vantaggio che costringerà tutti a ragionare di canzoni, a riportare la musica al centro del Festival. E in un certo senso torneremo al vecchio 45 giri, quello con il ‘lato A’ e il ‘lato B”.

Il fronte talent - "Non ci sarà nessuna preclusione per chi arriva dai talent show". Lo precisa lo stsso Fazio aggiungendo che per il Festival, che quest'anno avrà come direttore musicale Mauro Pagani, "gli inviti rivolti e le proposte delle case discografiche sono molto interessanti, c'é una differenza rispetto al passato, quando Sanremo era l'unico accesso per chi voleva entrare nel mondo della musica. Oggi, e penso per esempio a internet, non è più così". 

Il cachet - "Ovviamente non tocca a me dire quale sia il cachet". Lo ha detto Fazio precisando che il compenso e le condizioni per un sua eventuale conduzione del festival di Sanremo erano già stabilite nel contratto che firmò con la Rai 5 anni fa, che venne poi rinegoziato un anno fa e scade alla fine del 2014. Come fa sapere il manager di Fazio: "Quella parte del contratto non é mai stata rinegoziata e possiamo quindi dire che il compenso di Fazio sarà in linea con quello degli ultimi conduttori del festival e di sicuro non sarà superiore".

Nessun super ospite - Una cosa è certa, in tempi di crisi e di cachet ridotti, al prossimo Festival di Sanremo non ci saranno super ospiti italiani. Secondon quanto rivelato da Fazio ci saranno ospiti internazionali, legati unicamente al mondo della musica e nell’ambito della promozione di brani da parte di questi artisti. Al momento comunque non ci sono nomi nè previsioni circa una presenza straniera per ogni serata del Festival. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vitali vanna

    02 Ottobre 2012 - 14:02

    Non mi interessa xchè Fazio mi ètalmente antipatico e il suo buonismo talmente indisponente che non guarderò Sanremo

    Report

    Rispondi

  • ilrobertino

    28 Settembre 2012 - 14:02

    Fazio, Saviano, Littizzetto...mancano Celentano e Fo. saranno serate di memorabile divertimento, almeno per gli utili idioti trinariciuti! E io pago!

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    28 Settembre 2012 - 09:09

    si...quest'anno e' il festival dell'unita'..... gia' che mi ha sempre fatto schifo il festival di sanremo e non l'ho mai seguito, quest'anno poi a direzione comunista, piuttosto guardo i cartoni animati... che pena, gia immagino la "satira" della littizzetto, i proclami di san saviano..... siamo proprio in un paese di mer@a....

    Report

    Rispondi

  • ginovercesi

    28 Settembre 2012 - 08:08

    e così anche Sanremo è stato conquistato, ma almeno avremo la facoltà di non seguirlo,

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog