Cerca

Amnesie sul palco

Salvate il soldato Celentano:
canta, ma non ricorda le parole

All'inizio della seconda serata di Rock Economy il Molleggiato si interrompe in due dei primi tre brani: "Scusatemi, ma non riesco a leggere il gobbo"

Adriano Celentano

Adriano Celentano

 

A Verona e su Canale 5 ecco il secondo atto di Rock Economy, lo show di Adriano Celentano, campione di share e in grado di mobilitare un esercito di bagarini (iperuranica la richiesta di biglietti per ascoltare il suo repertorio. E i suoi sermoni). La seconda serata è iniziata pari pari alla prima, con le voci di Cristina Bianchini, giornalista del Tg5, e dell'attore Valerio Amoruso, su un testo di Rifkin e Latouche. Il Molleggiato dimostra scarsa fantasia e insiste con la predica sulla decrescita. Il concetto? "Risparmiate". Che detto da un milionario fa un certo effetto. 

Non ricorda le parole... - Dopo i fischi ricevuti dalle prediche della prima sera, il Molleggiato non indugia e parte subito con le canzoni. Ma l'insidia è dietro l'angolo. Il primo brano scelto da Celentano, vestito sempre allo stesso modo con cappellino di lana e abito scuro (ma una lavatina ai capi no, eh?) è Mondo In Mi 7a. Il tema? La denuncia sociale: ecco la predica canora. Ma, come detto, l'insidia è dietro l'angolo. Per la precisione è nascosta dietro il secondo brano, Soli. In diversi punti Adriano si interrompe, non ricorda le parole e il pubblico prende per mano il "vecchietto" e lo aiuta. 

...e bissa l'amnesia - Ma non è finita. Eccoci con la terza "hit", L'Arcobaleno. A un certo punto dell'esecuzione Celentano si ferma. Suspance. Che succede? Succede che "non riesco a leggere il gobbo". Poi sorride imbarazzato, il pubblico adorante, comunque, gli perdona tutto e applaude in ascolto messianico. Ma il Molleggiato si è emozionato, gli trema anche un po' la voce. Forse nella sua testa si erano materializzati i ricordi di quando, nel marzo del 2000, nel concerto in ricordo di Fabrizio De Andrè, si dimenticò il testo de La Guerra di Piero ricevendo una valangata di fischi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iuchi

    11 Ottobre 2012 - 09:09

    Ora gli fanno schifo i soldi!!! Ma da che pulpito arriva la predica? Sono ancora in attesa di conoscere l'ente benefico dove a detto che avrebbe versato gli utili provenienti dal festival di Sanremo.....ricordate? Una volta l'odio per Berlusconi da parte di Celentano era simile a quello di Benigni (altro testina) ma per soldi oggi e tutto pappa e ciccia con Mediaset. Ci vorrebbe un bel blitz delle Guardia di Finanza a Celentano e poi vedi le risate!!

    Report

    Rispondi

  • maverick100

    10 Ottobre 2012 - 23:11

    Berlusconi massacrato perche' Ricco? Che risate. Berlusconi è stato massacrato perche' non ha mantenuto una promessa che sia una in 20 anni di politica ed è stato determinante per l'impoverimento e lo sfascio del paese. Nessuno gli rimprovara la sua ricchezza che ha accresciuto grazie ANCHE a leggi fatte su misura prima da Craxi e poi da lui stesso (vedi Gasparri). Libero continua a osannarlo come il salvatore della patria.

    Report

    Rispondi

  • maverick100

    10 Ottobre 2012 - 23:11

    Ma li leggete gli articoli o vi fermate al titolo? Celentano si è rivolto alla RAI chiedendo solo la ripresa dell'evento (senza compenso). La rai ha detto che non aveva la disponibilita' economica per mandare le telecamere (una idiozia). Dopo di che MEDIASET ha contattato Lucio Presta perche' era interessata alla trasmissione dell'evento. Ovviamente visto che non si tratta della tv di stato è normale che sia stato pagato. Doveva farlo gratis per Mediaset? Ma roba da matti. Si leggono dei commenti senza senso

    Report

    Rispondi

  • raucher

    10 Ottobre 2012 - 19:07

    Adesso i soldoni di Mediaset ( Berlusconi) non ti fanno più schifo?Eggià , pecunia non olet , vero?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog