Cerca

Hitchcock

Cattivo, spietato e maniaco del sesso: quel porcellone di Alfred

In uscita ben tre film sul maestro del cinema giallo. E The girl lo descrive come un boss libidinoso che sottoponeva le sue attrici a pesanti avances...

Cattivo, spietato e maniaco del sesso: quel porcellone di Alfred

di Giorgio Carbone

Alfred Hitchcok superstar. Chi l’avrebbe detto. A 32 anni dalla morte (aprile 1980). il regista  di Psycho è stato messo al centro di tre ben film. Uno (The girl) di imminentissimo arrivo sulla tv americana sabato prossimo. Il secondo (Hitchcock) programmato a novembre. Il terzo (Grace di Monaco) ancora in lavorazione e previsto nelle sale per l’estate 2013. Dei tre, il più interessante è certo il numero due, la storia della lavorazione di Psycho con Anthony Hopkins nella parte di Hitch e Scarlett Johansson a prendersi le coltellate sotto la doccia. Ma quello che farà più chiaccherare è certo The girl dove il personaggio Hitchcock (interpretato da Toby Jones, specializzato in grassoni sconci e cattivi) è cucinato a fuoco lento. L’Alfred del film non assomiglia per niente al bonario, un po’ svampito zietto delle introduzioni dei suoi telefilm. Al contrario è un vero «boss» prepotente e libidinoso abituato a imporre pesanti pedaggi sessuali alle sue attrici e a ricattarle se loro non stanno al gioco. Ma chi lo dice? Il regista e sceneggiatore Julian Jarrold lo dice, basandosi su rivelazioni fornite da Tippi Hedren, interprete di due film famosi di sir Alfred Gli uccelli e Marnie. Le rivelazioni, Tippi le ha già fornite alla nostra tv in un talk show pomeridiano senza contraddittorio. Tippi  ha rivelato che sul set Hitch le fece pesanti avances e al suo diniego, si diede da fare per spezzarle la carriera (in The girl è impersonata da Sienna Miller).


Leggi l'articolo integrale di Giorgio Carbone 
su Libero in edicola oggi, domenica 14 ottobre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog