Cerca

La classifica

Maurizio Lupi, il politico più "loquace" a Porta a Porta e Ballarò

Maurizio Lupi, il politico più "loquace" a Porta a Porta e Ballarò

Il "campione" della televisione? E' Maurizio Lupi. Il ministro, infatti, è il più loquace tra i salottini televisivi di Porta a Porta e Ballarò. L'interessante classifica, ripresa dal Fatto Quotidiano, è stata stilata dal Centro d'ascolto televisivo di Gianni Betto, e come campione prende gli ultimi quattro anni delle trasmissioni di Bruno Vespa e Gianni Floris, per un totale rispettivo di 494 e 134 puntate. La ricerca si estende da settembre 2010 fino ad arrivare al 28 febbraio scorso. Il campione è molto esteso: in entrambe le trasmissioni sono transitati 500 politici. Per stilare la classifica non vengono considerate le "ospitate", ma i minuti di intervento concessi agli intervistati.

Le sorprese - Così, come anticipato, il "trionfatore" è Maurizio Lupi, campione assoluto a Porta a Porta con 10 ore di intervento e secondo a Ballarò, dove il politico che in assoluto ha più parlato negli ultimi quattro anni è il premier, Matteo Renzi. Per quel che riguarda il talk-show di Floris, dopo Renzi e Lupi, troviamo sul podio Pier Luigi Bersani, quindi Angelino Alfano e, nonostante la recente eclissi, Rosy Bindi. Tra le altre posizioni di vertice a Ballarò, c'è da segnalare il nono posto per l'ex presidente del Consiglio, Enrico Letta, quasi alla pari con Italo Bocchino, che nonostante la scomparsa politica di Gianfranco Fini e di Futuro e Libertà resta ancora, saldamente, in classifica (per inciso, è al decimo posto anche nella graduatoria di Porta a Porta). Sempre da Floris, la sesta piazza se la aggiudica Antonio Di Pietro, mentre l'ottavo posto è di Pier Ferdinando Casini.

Il "pallino" di Bruno - Quindi riflettori puntati su quella che viene definita la "terza camera del Parlamento", ossia lo studio dove domina indiscusso Bruno Vespa. Dopo Lupi, ecco un altro esponente di Nuovo Centrodestra, il segretario Angelino Alfano. Quindi, in terza posizione, ritroviamo Renzi. E Silvio Berlusconi? Nonostante le sue poche presenze in televisione, il Cavaliere è al quarto posto: poche volte, ma buone (quando è presente, insomma, monopolizza gli interventi di Porta a Porta). Quinto posto per Bersani, quindi al sesto una sorpresa, o meglio un "pallino" di Vespa, ossia la senatrice del Pd Marina Serena. Al settimo posto ecco il Loden, Mario Monti. Poi c'è Maurizio Gasparri, che in termini assoluti (considerando tutte e due le trasmissioni) si colloca al sesto posto. Nella top ten complessiva, c'è anche l'ex viceministro dell'Economia, Stefano Fassina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gekconsulting

    25 Marzo 2014 - 18:06

    Da sempre in tutte le Tv, ma in particolare in quella "pubblica", parlano di più solo quelli che sono funzionali a certe lobby non solo politiche, ma anche burocratiche. Vale sempre il metodo del più "chiacchiere", più "fumo", più fumo più le cose importanti "scompaiono", o nella migliore delle ipotesi, si vedono appena, tanto domani ci sarà qualche cosa d'altro di cui sparlare!

    Report

    Rispondi

  • dior

    20 Marzo 2014 - 09:09

    Lupi è inguardabile credo che basti questo. Un ruffiano di comunione e liberazione che sta sempre dove batte il sole. Ma san fermo arriva per tutto. Guardarlo mi viene il voltastomaco.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    19 Marzo 2014 - 16:04

    Io non guardo le trasmissioni televisive, per principio. Infatti sono passerelle per politici e giornalisti, sempre gli stessi, quasi..

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    19 Marzo 2014 - 15:03

    Lupi ...... la sua presenza dà un tono di superficialità agli argomenti da trattare.

    Report

    Rispondi

blog