Cerca

Dopo il cambio della guardia

Gerry Scotti e il crollo di Avanti un altro

Gerry Scotti e il crollo di Avanti un altro

Dopo il cambio della guardia arriva la mannaia dello share. Gerry Scotti dopo aver sostituito Paolo Bonolis ad "Avanti un altro" non riesce a sfondare con gli ascolti. Il programma infatti al 31 marzo Gerry Scotti ha sostituito Paolo Bonolis ad “Avanti un altro”. Dati alla mano, come racconta Fanpage, la prima puntata di Gerry Scotti, quella a sorpresa del 25 Marzo, ha registrato un ottimo 22,18% di share con quasi 5 milioni di telespettatori. Sarà stato certamente l’effetto novità anche perché le puntate successive hanno subito un calo. E’ doveroso sottolineare, poi, che la conduzione di Scotti è partita ufficialmente il 31 marzo quando gli ascolti sono scesi a 3.611.000 con il 20,05% di share. Nello specifico, la settimana dal 24 Marzo al 30 Marzo (escludendo il 25 quando era in onda Gerry Scotti), “Avanti un altro”, con la conduzione di Paolo Bonolis, ha totalizzato il 21,52% di share con 4.281.000 spettatori.

Lo share - Il risultato migliore è stato registrato il 26 Marzo quando l’audience è volato a 4.637.000 spettatori. Passiamo, invece, alla settimana di Gerry Scotti che va dal 31 marzo al 5 Aprile, ovvero quando la presenza in conduzione di Scotti è diventata fissa. In questo caso la media è stata del 19,30% di share con appena 3.588.857 spettatori. Dunque, l’addio di Paolo Bonolis si è fatto sentire facendo perdere ad “Avanti un altro” oltre due punti di share e quasi 700 mila spettatori.

La frecciatina - E così in un'intervista a Chi, Bonolis prova a dare qualche consiglio a Gerry per aumentare lo share: "Questo è un quiz-varietà dove devi sposare delle variabili a canovaccio, e non è elementare. Ho consigliato a Gerry di provare ad adeguarsi a un mondo che è ipertonico. E’ ovvio che io abbia tante cose diverse da lui e viceversa, ma le differenze arricchiscono". Insomma ora tocca a Gerry seguire i consigli di Bonolis, altrimenti la legge dello share presto lo punirà ancora...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scostumato

    28 Gennaio 2015 - 20:08

    Credendo,erroneamente,che questo pezzo si riferisse alla sostituzione RECENTE e da accanito spettatore del programma citato,mi introduco con forte ritardo : i miei colleghi spettatori che hanno disertato forse amano solo il Kamasutra e le sguaiataggini a livello dei camalli genovesi e...oltre !

    Report

    Rispondi

  • lodovico.marchisio

    05 Maggio 2014 - 23:11

    CADUTA DI STILE DI PAOLO BONOLIS Pur radicato nelle mie convinzioni di apprezzamento per gli spettacoli di un certo livello e mantenendomi contrario ai film spazzatura, come tutti gli esseri umani mi piace anche rilassarmi davanti alla TV con trasmissioni leggere di qualunque genere. Ho sempre apprezzato la cultura di Paolo Bonolis ne “Il senso della vita” e anche in trasmissioni meno intellettual

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    24 Aprile 2014 - 19:07

    Il problema non è Scotti, grande professionista e persona garbata, che ha sbagliato ad accettare di gestire un programma adatto ad un conduttore un po' sguaiato. Per questa ragione, fin dall'inizio, ho scelto l'Eredità di Carlo Conti, altro grande professionista. Buono anche il seguito di Frizzi.

    Report

    Rispondi

  • g.dignoti2

    23 Aprile 2014 - 12:12

    Nulla tolgo a Gerry Scotti conduttore DOC, ma la trasmissione per quanto riguarda il sottoscritto la possono chiudere non è la stessa rispetto a Bonolis io seguo ora L'eredità.... saluti da Giovanni D'Ignoti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog