Cerca

L'evento

Jazz It, cento concerti nel festival dell'Umbria

Jazz It, cento concerti nel festival dell'Umbria

Tre giorni, 100 concerti, 350 musicisti, 130 operatori del settore, oltre 10mila presenze attese. Da venerdì 27 e a domenica 29, nel borgo medievale di Collescipoli, in Umbria, tornano i ritmi del jazz italiano grazie al Jazzit Fest, appuntamento fisso per tutti gli appassionati del settore,
giunto quest'anno alla sua seconda edizione. Sul palco di JazzIt saliranno musicisti e gruppi di diversa collocazione stilistica, tra esordienti e star, da Kekko Fornarelli a David Shroeder dalla New York University, indipendentemente dal loro essere autoprodotti o in esclusiva per major.

Tre giorni di musica ma anche seminari, workshop e conferenze. Un campus didattico con sei scuole, oltre 100 allievi e 20 docenti. Un cinema jazz
con una programmazione di 60 videoclip e film. Ci sarà anche un’area per bambini con tre lezioni concerto. Circa 120 volontari provenienti da tutta
Italia e sette aree ristoro con prodotti tipici a chilometro-zero.

Spazio anche alle arti figurative con il pittore e scultore frances, Clet che anima con la sua arte estemporanea i segnali stradali e per lo street
artist Mauro Pallotta di recente alla ribalta per aver realizzato a L'Aquila il murales del Super Papa eroe, dedicato a Papa Francesco, mentre
il 28 giugno i Global Shapers dell'Hub di Roma organizzano con David Vecchiato del Museo Urban di Roma un workshop sulla tecnica dello Stencil
e donerà l'opera risultante al festival. I Global Shapers - che fanno capo al World Economic Forum – organizzeranno anche l'evento “JazzingIdeas”, una tavola rotonda per dibattere in modo creativo di fotogiornalismo, street art e policy-making.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog