Cerca

Il promo di Servizio pubblico

Santoro torna e stanga la dolce vita di Renzi e delle sue ministre

Santoro torna e stanga la dolce vita di Renzi e delle sue ministre


In "Fahrenheit 9/11" il regista americano Michael Moore, vivisezionando i fatti dell'11 settembre 2001, mostrava lo stridore tra gli aerei che si schiantavano contro le Totti gemelle e la "bella vita" condotta dall'allora neopresidente americano George W. Bush nei mesi precedenti l'attacco, tra partite a golf, battute di caccia e passeggiate nel suo ranch. Uno schema che i produttori di "Servizio pubblico", il programma di Michele Santoro che riprenderà giovedì prossimo su La7, hanno sfruttato per il promo della nuova stagione. Al posto degli aerei dell'11 settembre ci sono le rovine delle città distrutte dalle guerre a Gaza e in Siria e il fermo immagine di uno dei video diffusi dai tagliagole dell'Isis intenti a decapitare uno degli ostaggi. E al posto di Bush, Renzi e le sue ministre protagonisti delle riviste patinate dell'estate tra gelati, partite a tennis, selfie coi fan, bikini in spiaggia. L'intento è quello di spingeere il pubblico a scegliere tra gossip e realtà. Ma, certo, il promo è anche uno schiaffo a un governo che in queste ultime settimane è parso più intento a guardarsi l'ombelico che ad agire con tempismo di fronte ai problemi del Paese e del mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Kallianos

    19 Settembre 2014 - 19:07

    C'è poco da fottere, Renzi è l'ultimo atto prima della rovina sociale ed economica dell'Italia. E' la bugia sulla torta avvelenata. Dopo Monti e Letta con Renzi siamo ormai alla frutta. A me Renzi sembra un personaggio di Collodi.

    Report

    Rispondi

  • gattopardo46

    19 Settembre 2014 - 14:02

    Santoro, ma vai a cac....

    Report

    Rispondi

  • peppefreddi

    06 Settembre 2014 - 11:11

    Quando se ne andrà in pensione, questo inutile presuntuoso, sarà sempre troppo tardi.

    Report

    Rispondi

blog