Cerca

La polemica

L'Usigrai contro Giannini: "Chiedi scusa, siamo con la schiena dritta, ci hai offeso"

34
L'Usigrai contro Giannini: "Chiedi scusa, siamo con la schiena dritta, ci hai offeso"

Non è nemmeno andato in onda e Massimo Giannini scatena la bufera in Rai. In viale Mazzini dal giorno del suo arrivo in tanti chiedono la testa del neo-conduttore di Ballarò. Ad attira ele polemiche è stato il suo contratto e la scelta da parte dell'azienda di non valorizzare le risorse interne. Ma a scatenare la rabbia dei dipendenti Rai è stata un'intervista dello stesso Giannini rilasciata ad Oggi. L'ex vicedirettore di Repubblica, parla così dei colleghi di viale Mazzini: "Bisogna chiedersi come mai la Rai debba guardare fuori. Quello che rende complicato riconoscere le professionalità interne - ha aggiunto Giannini- è una certa diffusa arrendevolezza del sistema Rai alla politica. La professionalità di un giornalista si misura sulla sua autonomia, l'impermeabilità ai condizionamenti esterni, se rinunci a quella perdi il tuo valore".

La rabbia dei dipendenti - Parole di fuoco che hanno scatenato la reazione dell'Usigrai, il sindacato interno di viale Mazzini: "Caro Massimo Giannini, smentisca o si scusi. Le sue parole riportate in una intervista da lei rilasciata a un settimanale sono un insulto alle centinaia di giornaliste e giornalisti Rai", si legge in un comunicato. Infine l'affondo al conduttore e al direttore generale Gubitosi: "Sappiamo bene - replica l'Esecutivo dell'Usigrai- cosa vuol dire avere la schiena dritta. E opporsi al controllo di governi di qualunque colore, e a interessi economici di qualunque provenienza. Ma in fondo, il problema non è lei, ma il Dg che per primo esprime questa disistima nei confronti di tutte le professionalità interne della Rai, attingendo sempre dall'esterno per tutti i ruoli chiave". 

L'affondo - "Ed ecco l'ennesimo risultato di questa politica: si ingaggia un esterno - conclude l'Esecutivo dell'Usigrai - lo si paga circa 1 milione di euro in due anni, e gli si consente di venirci a spiegare che in fondo i dipendenti Rai sono di serie B. Il Dg dica con chiarezza cosa pensa dei dipendenti dell'azienda che ancora dirige. O si sente già in uscita?"
 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • primus

    15 Settembre 2014 - 12:12

    Rai banda di cialtroni, non contenti del furto di stato che è quella tassa che chiamano abbonamento, gettano i quattrini degli italiani per ingrassare il conto in banca a questo vergognoso leccaculo della tessere n. 1 del PD

    Report

    Rispondi

  • rinoteam1944

    15 Settembre 2014 - 10:10

    Che in RAI ci sono giornalisti politicizzati è vero! Non c'era bisogno che lo dicesse M. Giannini, anche perché da quale pulpito arriva la predica. Il sig. Giannini deve dire chi è il Dg. che lo a voluto in RAI e di quale parte politica proviene. Certamente è di sinistra. Chi è senza colpe scagli la prima pietra.

    Report

    Rispondi

  • ego1

    15 Settembre 2014 - 10:10

    Senti chi parla di schiena dritta! Uno che non ha mai scritto un rigo di critica su De Benedetti......Chissa come mai....Ma mi faccia il piacere!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media