Cerca

Aiuto

Servizio Pubblico, lo show di Michele Santoro in italiano: peggio di Renzi in inglese

Michele Santoro

E' tornato Michele Santoro. Dopo gli insulti ai colleghi, le foto da bambino sue e di Giulia Innocenzi, l'annuncio di una prossima ritirata dal piccolo schermo, riparte Servizio Pubblico. Come tutte le puntate, anche quella che apre questa edizione della trasmissione, inizia col consueto monologo del teletribuno. Si parla di Matteo Renzi, ovvio. Michelone lo sfotte per l'inglese. Il punto è che si fatica a stargli dietro, a Santoro: "Gud lac,itali, tuitte, uor, gerls". Ci infila di tutto, Michele. Riferimenti all'articolo 18, a twitter, alle riforme mancate, agli editoriali velenosi. Ci infila di tutto fingendosi Renzi, un Renzi che parla malissimo l'inglese appunto. Poi si auto-cita: "E basta con 'sti talk. Sono troppo lunghi: timing, maremma maiala". E ancora, giusto per citare una frase pronunciata dal Santoro in versione Renzi: "Speriamo non intervengano the war and the terrorism, potrebbero cambiarmi l'agenda". E via con altri inglesismi. Impossibile stargli dietro. Un'idea sul perché di questo show ce l'ha Pier Luigi Battista, firma del Corriere della Sera. L'idea la esprime su Twitter, dove scrive due tweet. Il primo: "La sbronza triste di Santoro". Il secondo: "Ubrianchezsza di Santoro è preoccupante proprio". Vuoi vedere che aveva ragione?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • CICCI1938

    26 Settembre 2014 - 11:11

    Ma perchè dite queste cose di Renzi e Santoro,tutti sanno che non parlano bene l'italiano e sperate che mastichino un pò di inglese? Ma per favore.

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    26 Settembre 2014 - 11:11

    poveraccio, suscita compassione è un presuntuoso al tramonto; ha sempre delirato e con l'avanzare dell'età evidentemente si aggrava meno male che non stà in rai altrimenti lo pagavamo noi

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    26 Settembre 2014 - 09:09

    Who cares del parere di Battista. Santoro e' stato per una volta divertente. Qualcuno dovra' pur dire che " the king has no clothes!" a quel 41% di sprovveduti che hanno votato il pacioccone toscano. Pensavano di votare PD e invece hanno fatto un regalo all' hateful Berlusconi che e' la' che sghignazza assieme alla Pascale.

    Report

    Rispondi

  • sgnacalapata

    26 Settembre 2014 - 08:08

    E chissenefrega di san toro?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog