Cerca

Nel salotto di Formigli

A Piazza pulita scontro tra Santanchè e musulmani di Centocelle

A Piazza pulita scontro tra Santanchè e musulmani di Centocelle

La puntata di Piazzapulita condotta da Corrado Formigli si è aperta con un filmato shock: le esecuzioni dei terroristi dello Stato Islamico, con immagini raccapriccianti di carri armati che passano sopra ai cadaveri appena sgozzati e di uomini costretti a scavare la fossa in cui precipitano dopo essere stati giustiziati con un colpo di pistola alla nuca. Gli orrori dell'Isis in Siria. Poi lo scenario cambia, e dall'orrore mediorientale si passa al "salotto" della moschea di Centocelle a Roma, dove Formigli mette in scena i "buoni musulmani".  Abib Fateh Alì - giornalista curdo-iracheno che era stato ospite di Formigli anche nella puntata inaugurale della stagione di Piazzapulita - ha reiterato il suo appello a tutti i musulmani italiani a dissociarsi nettamente dalle brutali violenze perpetrate dall'Isis.

Un format giornalistico che, forse, sarebbe stato valido prima dell'11 settembre, ma che appare trito e ritrito a fronte degli orrori che gli estremisti islamici continuano a infliggere al mondo. Inevitabile lo scontro con Daniela Santanchè, storica "pasionaria" anti-islam di Forza Italia, al ritorno in un salotto tv. Gli animi si scaldano al punto che Formigli è costretto a chiedere alla sua regia di abbassare i microfoni di studio. "Ben vengano le condanne senza se e senza delle violenze islamiche. Aggiungo che la ribellione dovrebbe venire soprattutto dalle donne. Rimango comunque scettica al pensiero di un Islam moderato". Uno scetticismo certamente condiviso dagli spettatori di Piazza pulita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni-1

    gianni-1

    14 Gennaio 2015 - 15:03

    Formigli non mi è mai piaciuto come presentatore è una persona di parte, pagato da questa sinistra disfattista x dire cazzate,,,, non ha il coraggio di dire come stanno veramente le cose,,,,,,,,,,,,,, avrà mica paura che gli taglino la barba?

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    09 Ottobre 2014 - 14:02

    Ma questi musulmani che scappano da Paesi musulmani probabilmente perché vivono in miseria, pretendono di convertire noi, come se non basta la situazione in cui ci troviamo......... Se li seguiamo finiremo sotto le tende, altro che macchine passeggeremo sui dromedari pro bono pacis degli ecologisti

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    09 Ottobre 2014 - 13:01

    E bene che sappiano che in questo Paese, malgrado i buonisti, c'è anche chi non è disposto a porgere l'altra guancia e quando riceve uno schiaffo ne restituisce due ed un calcio in culo, unico linguaggio comprensibile a questi fanatici

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    09 Ottobre 2014 - 13:01

    Deja vu Il solito giornalista ipocrita che campa sull'ignoranza del pubblico,, una volta è lerner , poi Floris, adesso formigli e chissà quanti seguiranno. Musulmano buono o cattivo non esiste in quanto per guadagnarsi il paradiso deve partecipare alla guerra santa a meno che l'Islam non venga riformato. Gli unici tolleranti sono gli alauiti, in Siria che il sig. Obama voleva distruggere e Turchia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog