Cerca

Fine della pax televisiva

Sky sfida Mediaset: canali gratis e in chiaro

Sky sfida Mediaset: canali gratis e in chiaro

Sta per saltare la "pax televisiva" tra Mediaset e Sky. Tutto nascerebbe dalla recente assegnazione dei diritti tv per la Champions league, da anni "patrimonio" di Murdoch, a Mediaset per il triennio 2015-2018. L'emittente a opagamento non poteva restare a guardare. E nel quartier generale alle porte di Milano si sta valutando un passo impensabile appena pochi anni fa. Ma dettato dai numeri delle ultime due stagioni, con 200mila abbonati in meno, e dai dati dell'ultimo bilancio, chiuso con 8 milioni di passivo. L'idea è quella di mettere in chiaro, seguendo l'esempio di "Cielo", alcuni dei canali Sky visibili oggi solo agli abbonati per poter contendere alle tv del Biscione (e alla Rai) una fetta del mercato pubblicitario "generalista" e lo share. I primi a passare "in chiaro" potrebbero essere i canali "all news". La mossa sarebbe per Sky anche un modo per prepararsi allo sbarco anche in Italia di Netflix, la tv su internet con una offerta sconfinata di film "on demand" a canone piuttosto basso. Ecco i dati di fatturato dei tre maggiori gruppi televisivi italiani a fine 2013. Sky Italia: fatturato 2.605 milioni di euro, dei quali 210 dalla pubblicità e 3.395 dagli abbonamenti; Mediaset: 2.281 milioni di euro, dei quali 1.730 dalla pubblicità e 551 da Mediaset premium; Rai: 2.317 milioni di euro, di cui 1.654 dal canone e 633 dalla pubblicità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Eraldusik

    20 Ottobre 2014 - 19:07

    ....vabbè può capitare a tutti di sbagliare un'addizione!

    Report

    Rispondi

  • burago426

    20 Ottobre 2014 - 19:07

    RAI 1654M. dal canone, quindi se non erro facendo i rispettivi rapporti, noi che siamo in tre, dovremmo pagare circa 75 euro e come mai devo pagare quasi il doppio? Con la nuova legge pagherei di più perchè avendo un piccolo alloggetto senza teevisione dovrei essere obbligato a pagare anche per la seconda anche se non c'è nessun televisore. E i furbetti, non dichiarano reddito ma la vedono gratis.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    20 Ottobre 2014 - 17:05

    pino&pino... e cioè: di non poter contare più su un lavoro e avere uno stipendio per tante famiglie e, di conseguenza, di incassare tasse per il nostro governo ladro! ricorda maldestro che mentre tu godi per l'ennesima azienda in crisi,- dipendenti a casa = cassa integrazione - pagata "dallo stato"!!

    Report

    Rispondi

    • bruscoloni

      bruscoloni

      21 Ottobre 2014 - 14:02

      E cioè libera concorrenza e principi liberali valgono per i giorni pari o dispari?

      Report

      Rispondi

    • bruscoloni

      bruscoloni

      21 Ottobre 2014 - 09:09

      E cioè, guarda te che fine fanno i bei principi: libera concorrenza e rivoluzione liberale. Bananas cassintegrato!

      Report

      Rispondi

    • bruscoloni

      bruscoloni

      20 Ottobre 2014 - 19:07

      Cioè, la competitività vale solo per gli altri? E i principi liberali che fine hanno fatto?

      Report

      Rispondi

  • m.sperelli

    20 Ottobre 2014 - 15:03

    Rifate i calcoli su quanto avete scritto a proposito del fatturato di Sky: mancano 1.000.000 di Euro all'appello!

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      20 Ottobre 2014 - 16:04

      @ m. sperelli; In realtà mancano 1000 milioni di Euro, ma non è difficile capire che l'introito da abbonamenti si ferma a "soli" 2395 milioni. Un saluto.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog