Cerca

Share di 1,47

Ilaria Cucchi, chiude il suo programma: non lo vede nessuno

Ilaria Cucchi, chiude il suo programma: non lo vede nessuno

Più che Questioni di famiglia era diventata una questione di dignità: l’1,47% di share in prima serata -battuto perfino dal primo film di Rocky su Iris- non ha nulla d’umano. Un oltraggio all’essenza stessa della tv di servizio. 1,47% e 386 mila spettatori (l’esordio era stato del 2,1%). Ed è stato tristemente inevitabile, da parte del direttore di Raitre Andrea Vianello, la chiusura del suo programma-consultorio del venerdì sera, dopo due puntate, Questioni di famiglia condotto da Marida Lombardo Pijola; e che aveva la sua inviata «di punta» in Ilaria Cucchi, arruolata non certo per curriculum, mediocre -rispetto ai suoi colleghi -su scrittura dei servizi e presenza. Triste ricordare che, proprio all’esordio, qui si era scritto che un programma del genere in prima serata -lodevole nel progetto e regia, ma di collocazione pomeridiana, ripetitivo, ansiogeno e zeppo di deja vu - era come la setta del Tempio del Popolo del reverendo Jones. Era naturalmente portato al suicidio di massa. E suicidio è stato. Anche sulle tematiche del format, con la famiglia tradizionale ribaltata come un calzino ma senza diritto di replica (e parlo da laico...) c’era da discutere. Era un prodotto molto amato dalla rete. Ma come ripeteva la conduttrice: «L’amore non basta»...

di Francesco Specchia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milibe

    04 Gennaio 2016 - 13:01

    ma questa cucchi in rai chi è? ancora una da mantenere? basta con i fancazzisti nel servizio pubblico

    Report

    Rispondi

  • salvalfa_2008

    02 Dicembre 2014 - 09:09

    Forse c'e' sprranza per questo Parse.

    Report

    Rispondi

  • nikylauda

    01 Dicembre 2014 - 15:03

    Son soddisfazioni......

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    01 Dicembre 2014 - 14:02

    Che figura di merdaaaaaaa. Ma vedrete che l'opportunista Cucchi troverà un'altro posto al calduccio. Si sa che i kompagni non abbandonano mai nessuno (di loro).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog